Fortemente voluto dal Sindaco della Città di Rossano per superare problematiche irrisolte da 15 anni
Venerdì 1 settembre è avvenuto un sopralluogo tecnico sulla strada Statale 106 a Rossano durato circa tre ore. L’iniziativa, fortemente voluta dal Sindaco Stefano Mascaro, ha visto tra i presenti, oltre al primo cittadino della città bizantina, l’Ing. Marco Moladori ed il Geom. Francesco Aiello dell’Anas Spa,

 Teodoro Calabro Consigliere Comunale della Città di Rossano ma anche in rappresentanza dell'Assessore Regionale ai Trasporti Roberto Musmanno, l’Arch. Giuseppe Graziani Dirigente del Comune di Rossano e Fabio Pugliese presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”.

Il sopralluogo è nato con l’intendo di riuscire a risolvere un problema di sicurezza stradale che a Rossano è rimasto irrisolto da oltre 15 anni e che vede lo svincolo Enel chiuso al traffico con evidenti problematiche legate alla mobilità ma, soprattutto, all’incolumità degli automobilisti. Il sopralluogo, inoltre, si è spostato anche sullo svincolo per contrada Palazzetto e sulle rotatorie di nuova costruzione presenti nelle contrade di Seggio e Oliveto Longo per sottoporre ad Anas Spa alcune criticità rilevate.

Il Sindaco Stefano Mascaro ha inteso concordare con l’Ing. Moladori dell’Anas Spa una serie di soluzioni molto apprezzate dall’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” poiché coniugano il superamento di alcuni problemi legati alla sicurezza stradale con la tutela degli interessi dei cittadini che da anni vivono in questi luoghi e che qui, oltre alle loro abitazioni, hanno delle attività.

L’Associazione ringrazia il prezioso lavoro svolto dal Sindaco della città bizantina Stefano Mascaro che ha avviato una importante mediazione grazie alla quale riusciremo ad ottenere in tempi brevi soluzioni importanti e, soprattutto, condivise. Così come l’Associazione intende ringraziare l’Ing. Moladori dell’Anas Spa che ha garantito l’apertura dello svincolo Enel in tempi brevi e il Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio e l’Ass. Regionale Roberto Musmanno che sul tema della S.S.106 sono da sempre attenti ma soprattutto sensibili ad ascoltare le istanze promosse dall’Associazione.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” evidenzia, inoltre, quanto sia importante la collaborazione tra le Istituzioni comunali e regionali, l’Anas Spa ed i cittadini per affrontare e risolvere al meglio le diverse e svariate problematiche relative alla S.S.106 e coglie l’occasione per sottolineare il grande contributo che nell’ambito del suddetto sopralluogo è stato apportato dal Sindaco Mascaro e dall’Arch. Graziani per il superamento di alcune problematiche che ora troveranno – peraltro in tempi brevi - finalmente la migliore delle soluzioni.

 

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 4 Settembre 2017 

 

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa