Questa mattina una semplice cerimonia per cancellare una vergogna che durava da oltre tre lustri
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” comunica con grande soddisfazione l’apertura dello Svincolo Enel sulla S.S.106 a Rossano. Una storia incredibile che ha visto da oltre 15 anni uno svincolo chiuso che poteva e doveva essere riaperto in poco tempo e che oggi, finalmente, sarà disponibile per tutti i cittadini, residenti e turisti, che potranno usufruirne. 

Si chiude finalmente una vicenda vergognosa che segna un piccolo ma sostanziale cambiamento per il territorio e concorre a migliorare lo stato sicurezza sulla famigerata e tristemente nota “strada della morte”. Nei prossimi mesi, inoltre, lo svincolo subirà ulteriori modifiche migliorative poiché già stato avviato l’iter per l’illuminazione dello stesso.

Presenti alla cerimonia di apertura l’Assessore Regionale Roberto Musmanno, il Capo Area di Anas Spa per la Calabria Ing. Giuseppe Ferrara insieme al Capo Area Compartimentale Ing. Marco Moladori, l’Assessore Comunale di Rossano Avv. Nicola Candiano insieme al Consigliere Comunale Teodoro Calabrò ed il Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” Fabio Pugliese.

Quest’ultimo, aiutato dall’Assessore di Rossano Candiano, ha consegnato una targa all’Assessore Regionale Musmanno, al Capo Area di Anas Spa Ferrara ed all’Ing. Moladori per ringraziarli dell’impegno profuso affinchè venisse aperto per la prima volta questo importante svincolo. Ciò è stato possibile anche grazie alla Famiglia Cosentino, che ovviamente ringraziamo, ed all’opera di interlocuzione e mediazione avviata dall’Associazione insieme al Consigliere Comunale di Rossano Calabrò.

«Abbiamo voluto consegnare una targa – afferma Pugliese – con una citazione di Paulo Coelho che afferma “le piccole cose sono responsabili dei grandi cambiamenti” per ringraziare l’Assessore Regionale Roberto Musmanno per la grande capacità di ascolto che da sempre ha manifestato nei confronti della nostra Associazione ma anche e, soprattutto, per la sua concretezza nel riuscire a risolvere nel breve periodo alcune piccole ma importanti criticità».

«Allo stesso modo – continua Pugliese – ci è sembrato giusto consegnare una targa anche al Capo Area di Anas Spa Ferrara ed al Capo Area Compartimentale Moladori che in questa occasione, ma anche negli altri, hanno dimostrato di aver avviato un nuovo corso di Anas Spa in Calabria caratterizzato da una nuova modalità di operare: in pratica, si interviene sui problemi, per risolverli solo dopo un proficuo confronto ed una condivisione con il territorio. Mentre ieri, purtroppo, intervenivano senza neanche informali i territori…»  

 

«Quella di oggi – conclude Pugliese – è l’ennesimo risultato ottenuto non dall’Associazione ma anche grazie a noi, frutto di quella “passeggiata” sulla S.S.106 che con l’Assessore Musmanno abbiamo avuto a novembre dello scorso anno e poi ripetuto – sempre in macchina – a gennaio insieme anche al Capo Area di Anas Spa Giuseppe Ferrara, per rilevare piccoli e grandi problemi esistenti sulla S.S.106 al fine di risolverli. Vi assicuro che piano, piano li risolveremo tutti: nel breve, nel medio e nel lungo periodo, a dimostrazione del fatto che quella non fu una “passerella” come scrisse qualcuno, ma l’inizio di un nuovo percorso che ha già iniziato a dare i suoi frutti, l’ultimo dei quali, ad oggi, è proprio questo svincolo!»

 

Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”- 13 Settembre 2017


 

 

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa