Obiettivo: ulivi,castagni e querce secolari in elenco nazionale. Segnalazioni entro martedì 20
Sviluppo degli spazi verdi urbani, tutela e salvaguardia degli alberi, dei filari e delle alberate di particolare pregio paesaggistico, naturalistico, storico, monumentale e culturale, il Comune avvia il censimento degli alberi monumentali. Dagli ulivi che sembrano disegnare volti umani alle querce secolari fino ai castagni dalle altezze titaniche, è possibile fare segnalazione al comune fino al prossimo MARTEDÌ 20 FEBBRAIO.

È quanto fa sapere l’Amministrazione Comunale con il Settore servizi finanziari e patrimoniali, servizio patrimonio boschivo sottolineando che l’obiettivo dell’iniziativa è quello di far inserire nell’elenco nazionale gli esemplari meritevoli di tale riconoscimento ricadenti nel territorio comunale.

La maestosa e rigogliosa quercia (Quercus robur) di contrada Leuca, alta 20 metri e con una circonferenza di 7,7 metri, già annoverata dalla lista nazionale o, ancora, l’ulivo secolare di contrada Frasso meglio noto a tutti come U TATARANN, sono esempi lampanti di cosa si intenda per alberi monumentali. Vale a dire l’albero secolare tipico, considerato come raro esempio di maestosità e longevità, per età o dimensioni o di particolare pregio naturalistico, per rarità botanica e peculiarità della specie; che rechi un preciso riferimento ad eventi o memorie rilevanti dal punto di vista storico, culturale, documentario o delle tradizioni locali. Rientrano nella categoria degli alberi monumentali, tra gli altri, anche gli alberi ad alto fusto inseriti in particolari complessi architettonici di importanza storico e culturale, quali ad esempio ville, monasteri, chiese, orti botanici e residenze storiche private.

La segnalazione di alberi monumentali sul territorio, per conto di cittadini, associazioni ed istituti scolastici, può essere effettuata attraverso la compilazione dell’apposita scheda disponibile sul sito istituzionale del comune (www.rossano.eu). Potrà essere presentata entro e non oltre il 20 febbraio, corredata da foto, direttamente a mano presso l’ufficio protocollo del Comune, sito in piazza SS Anargiri; con spedizione postale, indirizzata al Settore 3 - Servizi finanziari e patrimoniali, servizio patrimonio boschivo, o via PEC scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al servizio patrimonio boschivo (tel.0983-529243). Una volta ricevute le segnalazioni e verificata la corrispondenza dei requisiti il Comune trasmetterà l’elenco degli alberi monumentali rossanesi alla Regione Calabria.


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa