L’intervento è solo uno dei tanti avvenuto a seguito della “passerella” di dicembre 2016 e gennaio 2017
Il Direttivo dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intende esprimere vivo apprezzamento per l’illuminazione dello svincolo Enel di Rossano che da ieri è stato attivato e che ora, nelle ore notturne, mediante dei fari a Led, è visibile e sicuro quanto lo è di giorno.

 Si tratta – è bene ricordarlo – di uno svincolo molto importante che è rimasto chiuso per oltre 15 anni e che è stato aperto solo ad ottobre del 2017 e che da ieri è anche illuminato a giorno.

 
Questo intervento non è isolato: bisogna ricordare, infatti, che a seguito del sopralluogo effettuato dall’Assessore Regionale ai Trasporti Roberto Musmanno insieme al Presidente dell’Associazione Fabio pugliese il 28 dicembre 2017 e del secondo sopralluogo effettuato il 15 gennaio 2017 anche alla presenza del Capo Area di Anas Spa per la Calabria Ing. Giuseppe Ferrara, sono diversi i risultati ottenuti a seguito di quella che da qualche sprovveduto fu definita la “solita passerella”.
 
Oltre lo svincolo Enel di Rossano occorre evidenziare, tra gli altri, la sistemazione delle due rotatorie di Contrada Seggio – Oliveto Longo con il posizionamento di 300 metri di new jersey; l’installazione di nuovi guard rail a norma per diversi chilometri di strada dove prima non erano presenti; il rifacimento del manto stradale in alcuni tratti di strada sia nei centri abitati che nelle aree extraurbane. Tutti interventi che migliorano la sicurezza stradale sulla famigerata e tristemente nota “strada della morte”.
 
L’Associazione – dichiara il Presidente Fabio Pugliese – è molto soddisfatta di questi interventi. Anche perché ci permettono di far capire ai tanti cittadini che da tempo aspettavano queste piccole cose, quanto fosse necessario dare delle risposte in termini di sicurezza con interventi che apparentemente sembrano poco impegnativi ma che, nella complessità della realtà calabrese, rappresentano dei veri e propri traguardi. Finalmente si risolvono i problemi con i fatti che sono sotto gli occhi di tutti.
 
Non è un caso e non bisogna sottovalutare – continua Pugliese – che per aprire ed illuminare lo svincolo Enel di Rossano abbiamo dovuto aspettare 18 anni. Per installare i nuovi guard rail a norma tra Rossano e Crosia abbiamo dovuto aspettare oltre 40 anni ed un lavoro prezioso e certosino lo abbiamo avuto sulle due rotatorie di Contrada Oliveto Longo – Seggio che oggi rappresentano non solo un modello di sicurezza stradale in un luogo dove sono avvenuti diversi tragici incidenti ma sono anche realizzazioni di pregio e dall’alto valore estetico.
 
L’Associazione ovviamente – conclude Pugliese – non può sottrarsi dal ringraziare la Regione Calabria e l’Assessore Musmanno in particolare, per la grande sensibilità e la preziosa capacità di ascolto ma anche e, soprattutto l’Anas Spa che mai come oggi è attenta alle segnalazioni dei cittadini e che con i loro più alti rappresentati, il Capo Area Ing. Giuseppe Ferrara ed il Capo Compartimentale Ing. Marco Moladori, sono al nostro fianco – si può dire chiaramente – per affrontare e dare risposte ai tanti problemi irrisolti da decenni che sussistono sulla strada Statale 106 in Calabria.
 
 
Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – 20 marzo 2018

 

 

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa