Succo clementine e Caffè Tagliaferri a Vico Equense. Eccellenze Slow Food con Cracco, Bottura e Cannavacciuolo 
CORIGLIANO ROSSANO – Cucina gourmet e beneficienza, CORIGLIANO ROSSANO protagonista con BIOSMURRA, tra i migliori esempi di ritorno alla terra della rete dei produttori d'eccellenza del Convivium SLOW FOOD POLLINO SIBARITIDE ARBERIA, a FESTA A VICO 2018, l’evento promosso dallo chef bistellato Gennaro ESPOSITO sulla costiera sorrentina. MANIMA, fusione di mani e anima. 

È, questo, il tema della 16esima edizione della kermesse che nei giorni scorsi è stata ospitata a VICO EQUENSE, prestigiosa location trasformata per l’occasione in un’autentica cucina a cielo aperto, punto di incontro per cuochi emergenti e chef stellati da una parte; e produzioni di qualità, provenienti da ben 13 regioni italiane, dall’altra. Il ricavato, 270 MILA EURO, è stato devoluto in beneficienza. Sono stati coinvolti ben 100 esercizi commerciali, tra botteghe artigiane, edicole, farmacie, giardini e palazzi aperti per l'occasione, dove sostare e assaggiare le delizie cucinate al momento dai rinomati chef ospiti di ESPOSITO, tra cui anche Carlo CRACCO, Massimo BOTTURA e Antonino CANNAVACCIUOLO. L’obiettivo sotteso all’evento era quello di creare alleanze tra chef ed artigiani della terra. BIOSMURRA, tra le aziende chiamate a rappresentare la CALABRIA, è stata segnalata agli organizzatori del prestigioso evento dalla giovane Caterina CERAUDO, chef donna 2017 per la Guida Michelin. A VICO EQUENSE Cristiana SMURRA, tra i soci fondatori del Convivium SLOW FOOD con sedi a Rossano e Saracena, primo in Calabria per numero di iscritti e 4° in Italia, ha fatto il pieno di complimenti sia per il succo in sé che per i prodotti con esso realizzati; come la torta caprese agli agrumi preparata dal Caffè Storico TAGLIAFERRI di ROSSANO. Il Succo è stato abbinato anche al Prosecco per la degustazione dei frutti di mare. Per BIOSMURRA si tratta dell’ennesimo riconoscimento alla qualità del prodotto. La realtà imprenditoriale di agricoltura sostenibile della Valle del COLAGNATI Di recente ha registrato l’interesse di due distributori, uno italiano ed uno giapponese e, nei mesi scorsi, è stato oggetto di un business plain approntato da studenti americani con l’intento di esportare il Succo di Clementine a Boston, negli USA. Con VELIER Spa,storico distributore nazionale ed internazionale di liquori distillati vini e alimentari di qualità fondato a GENOVA nel 1947 al quale si deve nel 2001 il Manifesto/Decalogo dei vini naturali TRIPLE A (Agricoltori, Artigiani, Artisti) BIOSMURRA posizionerà i suoi succhi nelle enoteche di nicchia.
 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa