In finalissima playoff, ruggito della Lapietra sul parquet reggino
È la festa di Rossano: dopo la Coppa Calabria, la Lapietra Pallavolo mette il sigillo anche sul campionato di Serie D, approcciandosi nel modo migliore a gara 2 della finale playoff; forse quella più difficile dal punto di vista delle motivazioni e sul parquet insidiosissimo di un Campo Calabro che non molla, che da fondo a tutte le energie residue e ci prova fino all’ultimo ma si deve arrendere alla spietatezza delle bizantine.

 

Lapietra in controllo e vantaggio sin dal primo set; le reggine faticano a stare in scia delle rossanesi che hanno in Valeria Diaco un ispiratissimo faro in attacco grazie al quale scappano subito via (20-13). Campo Calabro non si arrende ma non basta a mettere a segno il break giusto. Chiude il Rossano per 25-18.
Nella seconda frazione riparte alla carica la Ma.Gi., che va abbastanza sciolta opponendo una maggiore resistenza alle rivali. Punteggio in equilibrio sino al 25 pari e a questo punto ci vuole uno strappo di Stefania Arecchi in battuta per finalizzare il sorpasso delle atlete di casa che chiudono sul 27-25.
La Lapietra con un cuore così parte alla grande nel terzo periodo guidando buona parte del parziale (12-9 prima, 21-17 poi). Le reggine per un po’ reggono lo strascico ma poi vedono il Rossano prendere il largo con una Prokopenko concretissima sul servizio che firma il 25-22 decisivo.
Spinte dall’entusiasmo del proprio pubblico, le reggine tengono vive le speranze di rimonta arginando una Lapietra che aveva già provato a dilagare (7-3 prima, 10-5 poi). Rimontano spietatamente e sommano anche 6 punti di vantaggio, trascinate da una maiuscola Bellantoni che sancisce il 24-20. Le rossanesi mai dome agguantano anche il 24- 23 quando la gara sembrava chiusa, ma a chiudere sono le locali per 25-23.
Le padrone di casa si guadagnano la chance del tie-break, scattano meglio dai blocchi e conducono decise sul risultato di 8-7, ma al cambio campo la determinazione della Lapietra non si spegne e punto su punto recupera il distacco fino al sorpasso (13-10). La Ma.Gi. alza i giri del motore e arriva fino al 14-13 ma il Rossano ormai vede il traguardo e non manca lo sprint nel momento decisivo: un’immensa Valeria Diaco con una letale graffiata al servizio va a prendersi il 15-13 finale, chiudendo una vera e propria cavalcata che sovverte il fattore campo e consegna il sogno della promozione in Serie C alla più bella Lapietra che ci si potesse aspettare! (Martina Forciniti)
MA. GI. IMPIANTI ASCENSORI CAMPO CALABRO - LAPIETRA PALLAVOLO ROSSANO 2-3 (18-25; 27-25; 25-22; 23-25; 13-15)
Lapietra Pallavolo Rossano: Sapia M., Domanico, Sapia A., Prokopenko, Pignatari, Flotta, Diaco, Pezzella, Mazzuca, Ginocchiere, Iannini, Laurenzano (L).
Allenatori: Zangaro e Marcianò
Ma. Gi. Impianti Ascensori Campo Calabro: Mesiti, Brianti, Arecchi, Pizzarello, Morabito, Campolo, Crisera', Oliverio, Furci, Bellantoni, Crea, Messina (L).
Allenatori: Portella e Malavenda
Arbitri: Ozzino di Nicotera e Branca di Reggio Calabria
 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

 

Che tempo fa