Successo per la quarta edizione di “Frasso in Festa” allo Scalo di Rossano. Tanta gente, nell’ultimo fine settimana, ha fatto tappa nel popoloso quartiere rossanese per partecipare ai diversi eventi in programma. Sabato, dopo gli interventi da parte del Comitato organizzatore coordinati dal Reporter Antonio Le Fosse, si sono esibiti: 

Luigi Capalbo (Fisarmonica), Crtistian Capalbo (Organetto), Francesco Capalbo (Organetto) e Vincenzo Pometti alla batteria. A seguire, poi, DEE JAY SET con DJ Malta e Mummy (Giuseppe Barone) che hanno allietato, con musica dance, la serata a quanti hanno preso parte all’evento. Domenica 1° luglio, invece, si è assistito alla straordinaria performance artistica del comico e showman Paolo Marra che ha portato in scena uno spettacolo esilarante che ha fatto divertire il numeroso pubblico. Subito dopo, poi, si è proceduto all’estrazione dei biglietti vincenti della riffa. L’appuntamento in città, patrocinato dal comune unico: Corigliano-Rossano. è stato voluto fortemente dal Comitato cittadino Frasso-Amarelli presieduto dal Presidente Francesco Pasquale Capalbo. Preziosa, tra l’altro, la collaborazione di AB Vision’s Service di Antonio Abenante e di Media Studio. Presenti, nelle due serate, diverse giostre, gonfiabili per bambini e bancarelle con l’esposizione di articoli artigianali. Ampio spazio, poi, è stato dedicato alla gastronomia dove i tanti partecipanti hanno potuto assaggiare i diversi prodotti tipici locali e regionali. Si sono vissute, dunque, due serate all’insegna dell’amicizia e del divertimento. Soddisfatti, in modo particolare, sia gli organizzatori e sia Mario Smurra per la buona riuscita dell’appuntamento in città che ha visto la partecipazione di tanta gente proveniente anche dai diversi comuni dell’intero versante jonico cosentino. Questi, inoltre, hanno voluto rivolgere un particolare ringraziamento, oltre al Reporter Antonio Le Fosse per la sua preziosa presenza e professionalità, ai numerosi sponsor che, ancora una volta, hanno voluto dare il proprio contributo economico per la realizzazione della quarta edizione di “Frasso in Festa”. Gli stessi organizzatori, poi, hanno voluto ringraziare le forze dell’ordine: Carabinieri e Polizia di Stato, ma anche i volontari dell’A.N.P.S. (Associazione Nazionale Polizia di Stato con sede in Rossano), dell’E.R.A. (European Radioaamateurs Association di Rossano) e della Croce Rossano Italiana (Comitato Locale di Rossano) per la loro fondamentale presenza nelle due serate. Appuntamento, infine, al prossimo anno con la quinta edizione di “Frasso in Festa” di scena nell’importante Città del Codex.


ANTONIO LE FOSSE
 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

 

Che tempo fa