Sabato comizio di Lucisano&C. Le minoranze chiedono a Mascaro di accelerare verso la fusione

«Se tenteremo di far cadere questa amministrazione comunale? Sabato incontreremo i nostri elettori in un pubblico comizio e se ci chiederanno di agire in quella direzione, non esiteremo». Parola di Piero Lucisano.

Dopo una pausa durata qualche mese, anche in attesa dell’esito referendario sulla fusione dei comuni di Corigliano e Rossano, tornano a spirare venti di tempesta in seno all’amministrazione comunale rossanese. A soffiare sul fuoco per levare via la cenere e far ardere nuovamente le braci, ci pensa il consigliere comunale Piero Lucisano, deus ex machina del gruppo consiliare “Mascaro sindaco” nel quale è traghettato qualche mese fa dopo aver rotto con Il Coraggio di Cambiare.

Una migrazione vera e propria, avvenuta nel maggio scorso, verso il gruppo della “padrona di casa” Patrizia Curia: insieme a Lucisano traslocarono Enza Curia dal Pd ed i “dissidenti” del Cci Paolo Librandi, Giuseppe Falco e Nunzio Farfalla.

“Mascaro sindaco” è, dunque, oggi un gruppo consiliare consistente, forte, alla stregua del Cci (che vanta anch’esso sei consiglieri). Lucisano & C. vorrebbero contare, evidentemente, di più anche nella stanza dei bottoni, ovvero in giunta.

Nelle scorse settimane, in proposito, si era sparsa la ventilata l’ipotesi di una nomina di Librandi ad assessore ma, evidentemente, le “trattative” col sindaco devono essersi arenate se è vero com’è vero che Lucisano ed altri rappresentanti del gruppo incontreranno i cittadini, con tanto di richiesta protocollata per l’utilizzo del luogo, sabato prossimo in piazza Bernardino Le fosse alle 17,30.

Un comizio ufficialmente richiesto per discutere di fusione e delle prospettive di questo importante processo sociale. Ma che di certo trasborderà verso altre direzioni.

«Tireremo le somme, faremo il punto della situazione con i nostri elettori – aggiunge Lucisano – e dopo una attenta analisi politica valuteremo il da farsi. Confermo anche che fra noi e l’amministrazione comunale c’è forte maretta. Se proveremo a farla cadere? Se dall’incontro con i rossanesi scaturirà questa necessità, non esiteremo a fuoriuscire dalla maggioranza di governo e sì, potremmo anche tentare di far cadere l’amministrazione».

Come? Con dimissioni un minimo di 13 consiglieri comunali (la metà più uno), un po’ come accaduto contro Antoniotti due anni fa.

Probabile, dunque, che il gruppo “Mascaro Sindaco”, qualora decidesse di agire in tal senso, possa chiedere l’appoggio della larga minoranza in consiglio comunale, composta, ad oggi da dodici (sulla carta), consiglieri ma che potrebbe calare di qualche unità a seconda di che aria tira e degli “inciuci” – leggasi simpatie fra taluni esponenti della minoranza stessa ed il governo cittadino – già palesatisi in alcune occasioni.

Insomma, la somma dei numeri che compongono la minoranza e ed il gruppo consiliare “Mascaro Sindaco” potrebbe rappresentare per l’amministrazione in carica un cocktail micidiale.

A maggior ragione se si considerano anche le richieste presentate in questi giorni, a proposito di fusione, al sindaco Stefano Mascaro. In un incontro tenutosi nei giorni scorsi i rappresentanti delle opposizioni hanno invitato il primo cittadino, a chiare lettere, a proseguire spedito, senza alcun tentennamento, verso la fusione di Corigliano e Rossano.

Qualora si tentasse di organizzare qualunque sorta di rallentamento del processo – contrariamente all’espressione democratica delle due popolazioni avvenuta col referendum dello scorso 22 ottobre – allora anche dai banchi delle responsabili (fino ad oggi) opposizioni potrebbero partire venti di tempesta ed addirittura un tentativo di “golpe”.

Luca Latella

Commenti   

+1 #10 filippo 2017-11-02 23:29
normale , prima hanno fatto cadere la giunta Antoniotti, poi hanno mollato il Generale,ora Mascaro.. vogliono MANGIARE , certamente per riempirsi quella mongolfiera , ne serve tanto di magna ,magna.. ora RIVOTATELI mi raccomando.. su da bravi andate a casa che la festa è finita..
Citazione
-4 #9 Arcobaleno 2017-11-02 08:49
STAVOLTA NOI POVERACCI TARTASSATI, SCHIAVI DEGLI USURAI E CON LE TASCHE VUOTE GIA' A META' MESE VOGLIAMO CREDERE CHE USERANNO IL CUORE.
Citazione
+3 #8 GRAZIANO 2017-11-01 17:51
Questa Amministrazione, solo a vedere il caso della Pubblica Illuminazione è uno scandalo, affidare a quei prezzi, ma qualcuno ha avuto modo di valutare il piano degli interventi altra cosa assurda. Non è veritiero quello che dicono che aderire a Consip è obbligatorio se in zona ci sono prezzi più vantaggiosi. Almeno fate una gara se volete il bene della Città............. altrimenti ci tocca pensare male anzi malissimo................
Citazione
+6 #7 Luke 2017-11-01 17:41
Ma questi ci vogliono prendere in giro? Ora vogliono far vedere che loro con lo schifo di amministrazione che abbiamo avuto non centrano nulla?
Citazione
+2 #6 ulismo pop 2017-11-01 12:10
Il sistema della cricca dopo avere apparecchiato il ristorante, reclama al sindaco di portare anche da mangiare... da nobile a cameriere? Per il bene di Rossano forse questo rospo e davvero troppo grosso!!!
Citazione
+1 #5 manlio 2017-11-01 08:15
Ho capito che vuoi dire Giorgio. alcuni non possono vincere la loro SUPERBIA ed è il loro punto debole. Noi la possiamo vincere più facilmente per ovvi motivi. speriamo che hanno capito. Se perdono questo treno restiamo tutti nella feccia molto più di prima.
Citazione
+8 #4 filippo 2017-10-31 22:55
da aspettarselo, visto gli elementi che avete votato.. il bene della città Mai, il bene delle loro tasche certamente..
Citazione
+5 #3 Luke 2017-10-31 21:48
E che pagliacciata!alle votazioni non vado a votare..non posso farmi prendere in giro per l'ennesima volta. Loro si dividono la torta e io devo votare?Non ci spreco neanche un euro di benzina!!!
Citazione
+7 #2 giorgio 2017-10-31 19:30
Questa fusione ha una particolarità per cui bisogna pensare e fare le cose in maniera spontanea perchè le motivazioni lo consentono. E questo altri non possono assolutamente farlo. Se state calmi ci sono buoni presupposti per un futuro roseo. SBAGLIARE ORA E' FATALE. IL FANGO E LA DERISIONE SONO DIETRO L'ANGOLO.
Citazione
+3 #1 Asterix 2017-10-31 18:38
E certo, a poche settimane dal commissariamento obbligatorio vogliono smarcarsi agli occhi della gente preparandosi alle prossime elezioni come quelli che "hanno fatto cadere Mascaro". La politica rossanese è peggio del Bagaglino.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa