Domani è già la terza domenica successiva allo storico referendum che ha sancito la scelta del comune unico “Corigliano Rossano”: un segnale evidente di  controtendenza rispetto ai caratteri secolari della Calabria, frantumata nei luoghi e diffidente  tra le comunità.

Perciò,  l’Associazione IL CAMPO, sottolinea il valore costituente  della decisione di un’ampia maggioranza dei cittadini, grazie alla mobilitazione lungimirante di decine di Comitati per il sì. Adesso tutto deve proseguire a rimi serrati, per evitare altri ritardi. Già agli inizi degli anni ’80, nel volume Calabria della Storia d’Italia Einaudi, descrivemmo fenomeni di “interdipendenza multipolare” tra Corigliano e Rossano, Cosenza e Rende; Catanzaro e Lamezia, Locri e Siderno e sollecitammo le istituzioni a compiere atti formali. Ma politica indugiò per oltre 30 anni.

Adesso tutta la procedura deve avere tempi rapidi ! 

Dopo il confronto avviato nella prima Commissione del Consiglio regionale sul riordino territoriale delle circoscrizioni comunali con modifiche alla legge regionale 5 aprile 1983, n. 13, è più chiaro che la fusione dei Comuni ha risvolti positivi nel valorizzare i beni delle Comunità che si aggregano: snellire le procedure amministrative, razionalizzare costi e servizi ai cittadini e accumulare una più forte rappresentanza nei confronti delle istanze superiori. E’ proprio ciò che serve alla zona Nord della Calabria, in questa fase di nuove attenzioni e investimenti del Parlamento e del Governo, della Regione, con la discussione sulla sperimentazione della ZES (Zona Economica Speciale), facendo leva su Gioia Tauro e sui porti collegati di Corigliano e Crotone. E come non vedere le prospettive  dell’ intera  filiera culturale da Sibari e dal Pollino verso gli scenari di Matera 2019, già segnalati dalle recenti ricerche SVIMEZ ?

L’Associazione IL CAMPO è pronta a collaborare per  un confronto di merito sulle prospettive d’integrazione e innovazione culturale dell’assetto urbanistico e logistico- produttivo.

Attendiamo adesso la proclamazione del risultato da parte dell’Ufficio della Corte d’Appello; la conseguente pubblicazione sul Burc, le competenti decisioni del Consiglio regionale sulla legge istitutiva del nuovo Comune e la nomina del  commissario che dovrà gestire l’intero iter procedurale che condurrà all’elezione del nuovo sindaco e del nuovo Consiglio comunale».

 

Giuseppe Soriero

Presidente Associazione IL CAMPO

Già sottosegretario di Stato

 

Catanzaro 11-11-2011

 

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa