“Corigliano – Rossano: da sinistra a destra politici “ineleggibili”. L’onda d’urto partita dalla Sicilia, sbatte sulla Calabria e investe la città unica. Se dall’isola è partita l’eco degli “impresentabili”, sulla punta dello stivale, zona nuova 3a città della Calabria, si rilancia con l’urlo degli “ineleggibili”. Gli intrecci politici sono uguali. 

Così la cattiva politica spolpa i territori e lascia solo la polvere, che penetra corpo e mente uccidendo, come testimonia l’ultimo rapporto Svimez. I calabresi gli italiani più poveri e 200.000 laureati in fuga dal Mezzogiorno”. E’ duro l’attacco politico del M5S di Corigliano e degli attivisti del Meetup Rossano In Movimento, dopo la sentenza della Corte d’Appello che ha espulso nei giorni scorsi Graziano dal Consiglio regionale.

IL CORAGGIO DI CAMBIARE. Se in Sicilia è bastato un giorno dalle elezioni regionali, all’impresentabile neo deputato Cateno De Luca per essere arrestato, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’evasione fiscale, all’ineleggibile Graziano sono bastati meno di 10 giorni, dal referendum sulla fusione, per accordarsi con il nemico cosentino Antonio Gentile e lo spodestato Angelino Alfano.

“E’ un patto federativo alla ricerca dell’eccellenza morale”, fa sapere Graziano.

Lo stesso per i consiglieri comunali rossanesi Micciullo e Topazio, che a meno di 10 giorni dal referendum sulla fusione, passano dal PD al nemico Forza Italia.

GERACI UN SINDACO IRRIELEGGIBILE. Il tutto e il niente. A pochi mesi dalla chiusura di questa disastrosa stagione amministrativa, non poteva non mancare nella lista dei politici da mandare a casa, l’attuale Sindaco di Corigliano Giuseppe Geraci, reo, tra le altre cose, di aver condotto una fusione senza essenza e senza contenuto. Eppure già dal giugno 2016, nel corso di un tavolo istituzionale, richiesto dal consigliere M5S Francesco Sapia, e da tutto il suo gruppo, veniva sollecitata la maggioranza ad uscire dall’inerzia.

Eppure fusione e politica dovrebbero rispondere solo a obiettivi di sviluppo e di gestione efficiente dei servizi: la politica, come la fusione, dovrebbe solo rispondere alla necessità di migliorare e far decollare il nostro territorio.

Corigliano – Rossano avanti con i cittadini per spodestare gli “ineleggibili”.

Corigliano/Rossano lì 12.11.2017 Francesco Sapia

 

M5S Corigliano

Meetup “Amici di Beppe Grillo – Rossano In Movimento”

 

Commenti   

+3 #1 Asterix 2017-11-12 11:54
E l'alternativa sareste voi? ahahahahahahha
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa