Forza Italia si riorganizza


La riorganizzazione di Forza Italia a Rossano rappresenta la prima tappa di un percorso che ha come fine quello di creare un modello virtuoso di amministrazione pubblica. Se tutto questo si è potuto realizzare il merito va ascritto alla coordinatrice regionale On. Iole Santelli ed al suo vice On. Roberto Occhiuto, vice capogruppo alla camera dei deputati. 

I quali proponendo un progetto politico amministrativo di rottura con un vecchio modo stantio di fare politica, che fonda le proprie radici sul rinnovamento e su una visione futuristica, sono riusciti a creare entusiasmo e appartenenza nella nuova classe dirigente che oggi è chiamata alla guida del Partito e che trova collocazione anche in seno al Consiglio comunale con i giovani consiglieri Antonio Micciullo e Daniela Topazio.
Il compito di guidare il coordinamento è stato affidato al Dr. Guglielmo Converso, il cui rientro nella politica attiva ha riscosso il consenso unanime dei vertici del partito per la propria caratura professionale e politica.
Insieme al presidente Natalino Chiarello ed alla componente del coordinamento Gabriella Carnevale, si avvierà un confronto con la città per aprire il Partito ad energie importanti della politica cittadina ed a nuove e fresche forze che saranno il motore del rilancio e del radicamento di Forza Italia. Si lavorerà nel nome e nell’interesse della città unica Corigliano-Rossano, insieme agli altri partiti della coalizione di centrodestra per sviluppare un progetto di ampio respiro iniziando a focalizzarci sulle imminenti elezioni politiche. L’obiettivo è concentrarsi sui problemi reali della gente, proponendo soluzioni concrete e realizzabili. A tal proposito il coordinamento cittadino fa un plauso al lavoro dell’on. Santelli che ha smascherato l’ennesima bufala del governo regionale sulla spesa dei fondi comunitari. Un governo, quello del centrosinistra, che a tutti i livelli istituzionali si contraddistingue per incapacità a raggiungere qualsiasi obiettivo.
Un governo regionale che alimenta, con il suo continuo vittimismo e con i suoi illusori annunci, nei cittadini calabresi, la convinzione che ormai il ritardo di sviluppo sia una condizione permanente. Oggi dopo tre anni di legislatura è opportuno che un territorio importante come quella della sibaritide chieda conto a chi lo governa delle continue umiliazioni perpetrate. Un territorio che con il centrosinistra ha perso qualsivoglia treno per lo sviluppo e con esso la propria dignità. Dovremmo innanzitutto partire dalla consapevolezza che il problema della Calabria non è la mancanza di risorse: i finanziamenti sono ingenti e la questione del loro utilizzo efficace deve diventare oggetto di dibattito in grado di coinvolgere l’opinione pubblica che ne paga il conto. Spendere bene queste risorse può essere sufficiente per fare una differenza significativa in termini di crescita dell’intera regione. Per riuscirvi abbiamo bisogno di organizzazione, di persone competenti e di incentivi che premino chi ottiene risultati e scoraggino gli sprechi. Ed invece troppo spesso abbiamo mantenuto sempre le stesse squadre (dirigenti pubblici e consulenti) nonostante gli insuccessi. Oggi Forza Italia si pone l’obiettivo di favorire un cambiamento reale nel Paese, iniziando in primis da se stessa, per attuare la rivoluzione liberale di cui non possiamo più fare a meno.”
Rossano, 29/11/2017
Coordinamento Forza Italia Rossano 

 

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano