Mentre la nostra miserabile classe dirigente si masturba su una fusione vaga e priva di contenuti, la sparatoria avvenuta qualche giorno fa a Villapiana, di cui è stato vittima il boss Portoraro e che solo la perizia dei killer ha impedito che provocasse vittime innocenti, ci riporta alla realtà, dicendoci che la criminalità organizzata è tornata a farsi sentire in maniera pesante. 

E hai voglia a dire, come hanno fatto i soliti dementi, che fin quando si ammazzano tra di loro possiamo far finta di niente. Perché chi fa finta di niente non ha capito che se episodi come quello avvenuto davanti al bar Tentazioni capitano così facilmente, alla luce del sole e in mezzo alla gente, vuol dire che il nostro territorio, ormai fuori controllo, si è molto imbarbarito. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa