Ho preferito attendere circa due mesi dall’insediamento del poker commissariale prima di esprimere qualche riflessione a voce alta sul percorso intrapreso e sulle possibili variabili da inserire. Stimolato dalla lettura di alcuni articoli di stampa, alcuni dei quali a dir il vero scaturiti da penne ad “inchiostro tossico”, credo in primo luogo che si debba fermare, con immediata fermezza, un presunto esodo verso “l’area Corigliano” di uffici e servizi che, se trasferiti, penalizzerebbero l’utenza “dell’area Rossano”.

Complimenti alla Sherlock Holmes in gonnella Graziella Algieri per aver fornito le prove di quello che lei stessa, qualche giorno fa, aveva definito gaddianamente un “pasticciaccio”. Ora con le prove inconfutabili che l’ex sindaco dell’ex Comune di Corigliano Calabro Giuseppe Geraci (foto), nell’elezione per l’organo amministrativo dell’Autorità idrica della Calabria non ha votato per la sua città, ma

Sappiamo che la tempistica dei burocrati, non segue i riti e i ritmi della democrazia, che richiedono riflessione e ricerca di compromessi. E non erano di certo necessari alcuni mesi per capire che proprio la mancanza di queste qualità sta impedendo, ai dirigenti (rossanesi) e ai commissari che gestiscono la fusione dei comuni di Corigliano e Rossano, di costruire una macchina comunale efficiente e equilibrata, soprattutto per ciò che riguarda le finanze, la dislocazione e la gestione degli uffici e le risorse umane. 

All’approssimarsi della stagione estiva riemergono puntualmente alcune carenze croniche nel servizio di controllo e pulizia del territorio da parte degli enti preposti. Oggi c’è un commissario che governa la citta di Corigliano Rossano e pensiamo abbia il dovere di mettere in atto le procedure normali di controllo del territorio previste dalle legislazioni e dalle disposizioni vigenti. 

Continua la inesorabile ascesa della Lega in Calabria . Dopo il voto del 4 marzo,in piena fase organizzativa, si rafforza l’azione di struttura della Lega. A tal proposito, l’On. Domenico Furgiuele, coordinatore regionale, su indicazione di Bernardo Spadafora, coordinatore provinciale e vice-coordinatore regionale del partito in Calabria, ha provveduto , a nominare Paolo Maria Lamenza coordinatore della città di Rossano. 

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

 

Che tempo fa