Continua il degrado urbano dell'esecutivo MASCARO. Dalla serata di Sabato 9 Settembre 2017, diversi cittadini rammentano il degrado che vige nella piazza principale di Rossano, Piazza BERNARDINO LE FOSSE e non solo. Panchine sporche, cubi laterali capovolti tutti graffiati, secchi della immondizia e aste di acciaio laterali piegate e vandalizzate. 

Ma soprattutto quello che viene all'occhio di tutti i passanti, sta nel fatto che metà della "illuminazione in piazza ha smesso di funzionare correttamente da diversi giorni, ma nessuno agisce."È quanto affermano alcuni passanti nella piazza principale."Non abbiamo mai visto una Rossano così in degrado, in 15 anni che vivo a Rossano - afferma un cittadino - non solo siamo rimasti senza giovani che emigrano per mancanza di lavoro, ma quello che andrebbe fatto di routine, non viene svolto a pieno o viene fatto in modo arronzato. La farei fare a mio figlio la manutenzione elettrica agli impianti comunali, visto che lui è dovuto emigrare per trovare lavoro."

Si spera che l'amministrazione comunale prenda a cuore questa tematica e ripristini una condizione dignitosa per questa città.


 

 

Commenti   

0 #5 Nino 2017-09-15 14:25
E' un paradosso avere la classe dirigente ignorante e senza scuola e quelli piu istruiti dover ascoltare gente che non sa di cosa parla e che vengono piazzati per buona pace dell'andazzo! piange il cuore dover commentare dopo anni vissuti all'estero ...i zingari siete voi..quelli sui barconi parlano almeno 2 lingue voi neanche la vostra!
Citazione
0 #4 pietro 2017-09-14 08:32
l'articolo inizia "continua il degrado urbane dell'esecutivo di Mascaro" ora lontano da me il difendere il Sindaco Mascaro anzi colco l'occasione per dire che ad una mia Richiesta fatta al Sindaco non si è DEGNATO minimamente di rispondermi quindi non devo difendere nessuno, il mio è solo il rimprovero di tutti noi che se vediamo qualcosa ci giriamo dall'altra parte ma poi siamo pronti a dare la colpa a qualcuno questo non va bene, manca il senso della legalità manca il buon senso e manca sopratutto l'educazione, prendiamo ad esempio i parche selvaggi perche lo fanno perche sanno che nessuno li multerà il vigile di turno girerà la faccia per non vedere. quindi prima bisogna essere noi cittadini a denunciare che sbaglia.
Citazione
+2 #3 lugi 2017-09-13 22:37
Qui noi giovani non abbiamo lavoro, ci sottomettiamo per lavori umili..e non pretendiamo che qualcuno ci regali il mondo! Vogliamo dignità!
Citazione
+2 #2 Paolo 2017-09-13 16:35
Pietro non credo che l'articolo stia dando colpa all'amministrazione locale. È tanto chiaro quanto scritto. Il motto è che la situazione è già quella che È, poi ci aggiungiamo il degrado e l'illuminazione, Mentre i nostri giovani vanno via di qui perché non hanno lavoro
Citazione
+1 #1 Pietro 2017-09-13 11:07
Ok diamo la colpa a questo esecutivo che ci governa che Rossano sta decadendo ma vorrei sapere quanti dì noi cittadini vediamo vandalizzato il nostro paese e denunciamo l'accaduto? Diamo le colpe a chi vogliamo ma i primi a dover pensare il disfarsi siamo noi
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa