“L’Amministrazione Comunale intervenga affinchè gli uffici competenti predispongano un piano di interventi di manutenzione straordinaria sulla paramassi posta al Km 1+000 del SP Rossano-Sila.” Questo l’allarme lanciato 8 mesi fa dall’ing. Cataldo Capalbo all’Amministrazione Comunale del disciolto Comune di Rossano,

 
  Lungomare di Rossano, dietro anfiteatro , questa mattina, 5 maggio 2018, nelle foto così si presenta il territorio che si appresta a ricevere migliaia di turisti e visitatori. Questo il grado di civiltà di un popolo che si incanta e si vanta di appartenere alla civiltà Bizantina e che conserva il Codex.

È un anno che questa lampada si accende e si spegne ogni tre minuti, Rossano scalo via Nestore Mazzei 163 -165. Dirlo ai manutentori è stato per tre volte inutile.grazie

 

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa