Ora dare spazio alla raccolta differenziata gestita dalle comunità.
La paventata apertura della Discarica di Scala Coeli, che nelle prossime settimane vedrà i comitati territoriali, ma anche numerosi esponenti delle istituzioni, impegnati nel denunciare alle autorità giudiziarie le decine di gravi abusi che si stanno commettendo, ci offre l’esatta misura di ciò che oggi è la gestione dei rifiuti in Calabria.

A corredo di 15 anni di gestione commissariale del Governo, dove però le Giunte Regionali di ogni colore hanno, di fatto, deciso ogni cosa coprendosi dietro il commissario di turno, i provvedimenti contraddittori e vergognosi di questi giorni dimostrano, senza ormai ombra di dubbio, che la gestione dei rifiuti calabra è solo ed esclusivamente a vantaggio della speculazione privata, senza alcun riguardo per gli interessi e per l’incolumità sanitaria dei cittadini. Se il buongiorno si vede dal mattino, l’inizio della gestione regionale, con particolare riferimento all’Assessorato all’Ambiente, è veramente inquietante.
LEGGI TUTTO

Articoli correlati