Rossano – La Giornata Internazionale della Donna non deve essere percepita come festa, ma come un momento di riflessione sulla condizione sociale della donna. L’esclusione professionale delle donne e i continui casi di femminicidio costituiscono un segnale di forte disagio della nostra società nei confronti di un’effettiva uguaglianza di genere.

Celebrare l’8 marzo significa quindi sensibilizzare le donne e gli uomini di tutto il mondo verso episodi di violenza e sottomissione che il tempo ha soltanto trasformato e adeguato al progresso, ma non cancellato.
LEGGI TUTTO