Prosegue riqualificazione delle antiche “porte”. Interventi a Portello, Rupa, Giudecca e Pente
La riqualificazione del centro storico passa anche attraverso la valorizzazione ed il recupero dei monumenti e delle opere architettoniche della memoria. L’obiettivo è rendere massimamente fruibile il ricco patrimonio artistico-culturale della Città alta.

Non solo attraverso il recupero strutturale, ma soprattutto grazie alla promozione sociale e turistica delle testimonianze della antica ed eccezionale storia di Rossano.

Con questi obiettivi, procedono gli interventi di riqualificazione che stanno interessando anche gli antichi sentieri e le “Porte” di accesso alla Città, attraverso la cinta muraria.

Il progetto, inserito nella più ampia programmazione di riqualificazione prevista dai PISU, riguarda il recupero e la riqualificazione di quattro delle sette “Porte” esistenti: “Portello”, “Porta Rupa”, “Porta Giudecca” e “Porta Pente”.

Gli interventi previsti, per dare maggior pregio a questi sentieri, riguardano: la totale rimozione del selciato e sottofondo in calcestruzzo esistente, uno scavo del terreno sottostante, per la predisposizione di un cassonetto di alloggiamento alla pavimentazione. Dopo la rimozione dei materiali preesistenti, si proseguirà alla realizzazione con messa in opera di uno strato di sottofondo in calcestruzzo, sovrastante rete elettrosaldata e la realizzazione di un massetto sul quale verrà posto in opera il selciato in pietra naturale di fiume. Sarà realizzato il parapetto in pietrame locale, nelle parti mancanti ed in continuità con quello esistente nei percorsi del Portello e di Porta Giudecca.

Sul sentiero di Portello e su quello di Porta della Rupa, verranno realizzati dei muretti in calcestruzzo armato, rivestiti con listelli in cotto, che oltre a servire come sedili per le soste e le letture che i visitatori vorranno piacevolmente fare lungo il sentiero, serviranno per l’alloggiamento delle luci led previste in progetto per l’illuminazione del sentiero stesso, oltre ai pali che verranno istallati con apparecchi illuminanti. Inoltre, sarà posta all’ingresso di ogni “Porta”, una tabella telematica con la descrizione della storia del sentiero.