Sifonetti:strategico contributo scuole e esercenti, stamani visita a commercianti e studenti
Differenziata. Osservare la dovuta attenzione nella raccolta delle singole frazioni di scarto, riducendo, di conseguenza, i costi del servizio di igiene ambientale. L’obiettivo è ottimizzare la quantità e la qualità dei rifiuti da conferire per il recupero, e conseguire vantaggi economici.

Continuano le iniziative di sensibilizzazione e la campagna di informazione dell’amministrazione comunale rivolte ai titolari di attività produttive a carattere commerciale ed artigianale, presenti sul territorio.

A seguito dell’ordinanza emessa lo scorso martedì 16 aprile e dell’assemblea informativa, tenutasi con i commercianti lo scorso venerdì 19, nella sala riunioni del palazzo comunale della Polizia Municipale, stamani, MARTEDÌ 30 APRILE 2013, l’Assessore all’ambiente Giuseppe SIFONETTI, accompagnato dal funzionario responsabile Salvatore LE PERA, da due rappresentanti della PM, l’assistente Domenico FORTE e l’istruttore Domenico SORRENTINO, e da due hostess dell’Ecoross, ha fatto visita ad alcune attività commerciali dello Scalo.

La campagna informativa proseguirà, in queste ore e nei prossimi giorni, a cura della Ecoross, società che gestisce il servizio di nettezza urbana, comprendendo tutte le attività produttive, anche a carattere artigianale, presenti sul territorio comunale.

Il nostro obiettivo – dichiara SIFONETTI – è quello di raggiungere le percentuali attese dalla normativa vigente, che prevedevano una percentuale del 65% entro il 31 dicembre 2012. Purtroppo, nella media nazionale, questa soglia, a causa di diversi fattori, non è stata raggiunta. Pertanto, l’Unione europea ha stabilito la quota del 40 per cento, entro il 2013. Le direttive comunitarie, infatti – continua – invitano gli Stati membri ad adottare strategie nazionali mirate all’aumento della raccolta differenziata dei rifiuti. In virtù di questa stringente normativa, alla quale non possiamo sottrarci, l’Esecutivo ha pianificato una serie di interventi mirati a sensibilizzare i cittadini, a partire dalle attività produttive e dalle scuole. Siamo convinti – conclude l’assessore – che proprio partendo dal coinvolgimento di studenti, commercianti, imprenditori e artigiani, così come sperimentato nel corso dell’estate scorsa con gli stabilimenti balneari, si possa dare un input definitivo e crescente all’incremento della differenziata.

In questo contesto di informazione-sensibilizzazione, si è inserita anche l’iniziativa promossa dal dirigente del primo Istituto comprensivo cittadino, Antonio PISTOIA, tenutasi stamani, nel cortile del plesso scolastico di contrada NUBRICA. Una manifestazione incentrata sull’importanza del riutilizzo e del riciclo dei rifiuti, che ha visto protagonisti i bambini, impegnati in diverse attività.