Primavera fitta di impegni per “Con-tatto”. L’associazione, molto attiva nel territorio della Sibaritide, sarà impegnata con uno spettacolo teatrale che ha già riscosso notevole successo lo scorso anno, ma, allo stesso tempo, i ragazzi di “Con-tatto” non tralasceranno gli appuntamenti in ambito sociale, attività che caratterizza il gruppo ormai da anni.

Domenica 19 maggio alle ore 21.00 (con repliche previste anche nei giorni 25 e 26 maggio, sempre al medesimo orario), nell’elegante atmosfera del Teatro Paolella – Amantea, situato nel cuore del centro storico di Rossano, “Con-tatto” riproporrà la fortunata rappresentazione “Vo’ star bon”, commedia in tre atti ideata da Francesco Caligiuri, presidente dell’associazione. Lo spettacolo teatrale (patrocinato dall’amministrazione comunale rossanese) tratta, in maniera ironica e caustica, alcune delle problematiche che caratterizzano questa prima fase degli anni duemila: l’appiattimento della vita coniugale, la perdita del posto di lavoro e la malasanità. La commedia verte intorno alle disavventure della signora Lena e del marito Giovanni. La donna, infatti, è frustrata per via di una vita di coppia scialba, amplificata anche dalla mancanza di lavoro che tormenta il coniuge, in cassa integrazione da un lasso di tempo considerevole. “Con-tatto” non si ferma comunque alle soli attività teatrali. Per il secondo anno consecutivo, l’associazione è tra i membri dell’ecocomitato del III circolo didattico Monachelle, nell’ambito del progetto “Eco-schools”. Il progetto in questione prevede l’assegnazione, da parte del C.E.D.A.M. (Centro Elaborazione Dati Ambientali dell’Università degli Studi della Calabria), della “bandiera verde” a quelle scuole che si sono contraddistinte per delle innovative e proficue iniziative per la salvaguardia e la tutela dell’ambiente. L’ecocomitato del III circolo didattico Monachelle, coordinato dall’insegnante Silvana Tucci, è composto dai professori Teresa Boccuti, Angela Talarico e Maria Teresa Scazziotta, inoltre da Pamela Elvira Gallina, Anna Sommario, Maria Grazia Scigliano e Rosa Di Vico (mamme di alcuni alunni dell’istituto), dai rappresentati di classe Angela Labonia, Benedetta Flotta e Lorenzo Scorza, dagli esponenti del personale A.T.A. Ivana Nadia Greco e Isidoro Corallino, da personalità delle istituzioni comunali (rappresentati dall’assessore all’ambiente, il dottore Giuseppe Sifonetti) e, oltre che dal Gruppo “Con-tatto”, anche dalle associazioni Legambiente, la Calabria nel cuore e C.O.D.I.S. L’anno scorso, anche per merito del contributo fattivo dei ragazzi di “Con-tatto”, i bambini del III Circolo didattico “Monachelle” sono riusciti ad aggiudicarsi l’ambita “bandiera verde” (ora esposta presso il RiMuseum – Museo dell’Ambiente dell’Unical di Cosenza) grazie alla realizzazione delle “quoti buste”, ossia dei fantasiosi sacchetti della spesa ricavati da vecchi quotidiani messi in disparte all’interno della scuola. Gli shopper, in un secondo momento, sono stati distribuiti ai titolari degli esercizi commerciali che hanno supportato l’idea, al fine di fornire le “buste ecologiche” ai loro clienti. «Siamo orgogliosi – ha spiegato Francesco Caligiuri, presidente dell’associazione “Con-tatto” – di far parte, per il secondo anno consecutivo, del progetto “Eco-schools”. Ci conforta soprattutto sapere che abbiamo lavorato nel migliore dei modi, meritandoci di conseguenza questa riconferma. Raccogliamo i frutti di un impegno costante, portato avanti con passione e dedizione. Per noi – ha proseguito Caligiuri – è un altro motivo di vanto riproporre nuovamente “Vo’ star bon”, una commedia che ha ricevuto molti consensi e questo, ovviamente, non può che riempirci di orgoglio. Per noi – ha concluso il presidente di “Con-tatto” – è importante restare ancorati alla nostra principale passione, ossia il teatro e, allo stesso tempo, dedicarci ad attività collaterali come la salvaguardia dell’ambiente».

Ufficio stampa “Con-tatto”
www.facebook.com/AssociazioneConTatto