L’operazione “Stop” colpisce il cuore del crimine rossanese: 28 i provvedimenti di custodia cautelare in carcere emessi dalla distrettuale antimafia di Catanzaro. Smantellata la cosca Acri- Morfò in una posizione di totale egemonia da lunghi anni nella città di Rossano. Coinvolto anche un insospettabile, accusato di concorso esterno: l’avvocato Ivan Nicoletti, finito ai domiciliari.

La vicenda “Rossano” viene trattata dallo scrittore antimafia Roberto Savianno e così descritta dalle pagine di facebook: “La ’ndrangheta di Rossano Calabro comprava voti durante le elezioni comunali del 2011 e pestava chi non era disposto a venderli. Le ’ndrine sostenevano il Pdl e il candidato Ivan Nicoletti, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. La Dda di Catanzaro ha scoperto questi meccanismi di controllo e ha arrestato 28 persone a della cosca Acri-Morfò. Imponevano anche il caffè da loro prodotto a bar e negozi di Rossano, Crotone e a Rho, in Lombardia. Con i proventi dei loro affari compravano gelaterie negli USA”. Un’affermazione che ha fatto scattare la reazione di chi la vede in modo decisamente diverso. Come nel caso dell’avvocato Terry Madeo, candidata alle ultime elezioni in quota al Pdl, la quale afferma:”Sciacallaggio iniziato: Obiettivo, infangare un’Amministrazione pulita e scrivere presto un altro libro milionario.. (per 20 voti in tutto!)”. Nell’edizione straordinaria di SABATO 22 GIUGNO (ultimo appuntamento del ciclo 2012/2013) a partire dalle 8.35 la redazione di “Diritti in diretta” affronterà il tema della bufera giudiziaria che si è abbattuta su Rossano. Ospiti in studio : Avv. Terry Madeo ( candidata in quota al pdl – amministrative 2011); Avv. Amerigo Minnicelli (opinionista); Fabio Buonofiglio (direttore “Altre Pagine”); Avv. Luigi Iacino (esponente Pd – più volte intervenuto sullo scioglimento del consiglio comunale di Corigliano). Si potrà intervenire in diretta telefonando allo 0983/886363.
COMETA RADIO