«Bene ha fatto la  Segreteria Comprensoriale della CGIL a richiedere l’intervento del Prefetto per verificare l’agibilità democratica nella città di Rossano. Certo non si aspettava la vicenda dell’indagine giudiziaria denominata “STOP” per poter affermare  la presenza di un’allergia diffusa ed endemica del  Sindaco di Rossano

e della sua maggioranza alla critica, al dissenso ed alla mobilitazione dei lavoratori per la rivendicazione dei loro diritti, in quanto l’Ente è per legge solidalmente responsabile con le ditte appaltatrici.
LEGGI TUTTO