Limitare la libertà di opinione a Rossano , così come la possibilità di critica al Movimento Terra e Popolo come è stato fatto, è stato e sarà sempre qualcosa di vergognoso. Ancora più assurdo è dover pagare una tassa sulla affissione di un manifesto quando lo stesso non pubblicizza feste, nè offre prezzi scontati di beni di qualsivoglia genere, ma bensì esprime un opinione, anche se opinabile per qualcuno, ma la stessa ha il diritto di essere espressa in maniera democratica.

Per dover di cronaca bisogna anche ricordare che questa tassa ha assurdamente un surplus del 50% per l’alta stagione, ma quale alta stagione qui a Rossano?
 È legittimo così, il sorgere del dubbio circa la limitazione del Sig. Sindaco, nei confronti di manifesti considerati abusivi, poiché esprimono opinioni in netto contrasto con il loro “modus operandi”, quando la città intera è tappezzata di manifesti, certamente abusivi, i quali però non presentano nessun tipo di reclamo. Il nostro invito, in tal senso, è di non sperperare il denaro comunale per manifesti, in cui è utilizzato indebitamente a  nostro parere simbolo del comune quando non è lo stesso ad essere messo in discussione , ne tanto meno la cittadinanza , bensi è stato messo in discussione l’operato del centrodestra Locale .
Siamo dunque  in netto contrasto con l’atteggiamento del Sig. Sindaco  che  utilizza modi irruenti, esprimendo la volontà di isolare il movimento, considerato estremista, mentre noi giovani democratici non ci sentiamo in alcun modo dalla parte del Sindaco , ne seguiremmo mai il consiglio di isolare i movimenti di qualsivoglia genere , che esprimo liberamente e democraticamente le loro opinioni , di fatto no siamo a prescindere , dalla parte della democrazia del pluralismo e della liberta invitiamo ,in fine,  il sindaco ad utilizzare un modo molto piu economico per rispondere alle opposizioni , lo invitiamo ad un confronto pubblico nel quale potrà rispondere alle accuse, ma anche avere un giusto contradditorio, quanto di piu democratico esista.
 Giovani Democratici