«Abbiamo appreso dalla stampa dell’ennesimo tentativo dell’ENEL Produzione S.p.A., reiterato nei giorni scorsi (quando caldo e vacanze distraggono la gente: già !) di imporre dall’alto alle popolazioni e ai territori e contro la loro volontà il suo noto programma di riconversione a carbone della Centrale TERMOELETTRICA di Rossano, attraverso un ricorso al TAR del Lazio avverso il diniego dato al suo progetto e al V.I.A. (Valutazione d’Impatto Ambientale),

nel 2010, dal Ministero dell’Ambiente (ma anche dai Consigli Comunali di Rossano e Corigliano e dei Comuni del territorio, dall’Amministrazione provinciale di Cosenza, dalla Giunta e dal Consiglio regionale, dal CODIS ecc.). Abbiamo, altresì, appreso – con soddisfazione e apprezzamento –  che la Regione Calabria si è opposta al suddetto ricorso dando incarico al suo legale.
LEGGI TUTTO