RIEQUILIBRIO FINANZIARIO,LE PROPOSTE UDC. FEDERICO: EVITARE CHE CITTADINI PAGHINO PREZZO PIÙ ALTO
 I tagli imposti ai comuni a livello nazionale costringono gli enti locali a scelte dolorose e aprono pericolose voragini finanziarie nei conti di tutti i municipi italiani. Il Comune di Rossano ha subito, nel corso degli anni, tagli che hanno provocato danni a dir poco irreparabili.

L’attuale situazione, tuttavia, poteva e può essere risanata attraverso politiche di rigore già proclamate in passato, e , con l’adozione di ulteriori misure.

È, questa, l’opinione dell’UDC rossanese che, attraverso il proprio capogruppo in Consiglio, Giandomenico FEDERICO, propone un serio piano di riequilibrio finanziario contro comportamenti che potrebbero sfociare, addirittura, nel dissesto.

L’amministrazione comunale – sostiene il capogruppo consiliare centrista – si è fin qui adoperata in maniera egregia, per cercare di rimediare alle falle aperte in bilancio dai tagli ai trasferimenti statali. È evidente, però, che l’ingente ammontare degli stessi, richiede sforzi maggiori ed ancora più incisivi. L’intera classe politica locale  – continua – è chiamata ad un esercizio di responsabilità, ricercando ed offrendo risposte ai problemi presenti. Compito al quale l’UDC non si è mai sottratto e non intende sottrarsi. Non seguendo tali direttive – prosegue FEDERICO – il prezzo verrebbe pagato negli anni avvenire esclusivamente dai cittadini. Esistono invece soluzioni capaci di irrobustire l’azione fin qui messa in campo dall’amministrazione comunale. Per quel che ci riguarda, ribadiamo l’opportunità di procedere ad una riduzione della bolletta energetica comunale attraverso la sottoscrizione di un’intesa con un gestore che offra tariffe più basse di quelle attualmente praticate. Altresì, crediamo possibile e doveroso, aggiungere a ciò – va avanti – interventi mirati a favorire lo sfruttamento di energie rinnovabili. Ma, nell’elenco figurano anche il riordino della struttura cimiteriale, la maggior fruibilità della circolazione attraverso la creazione di parcheggi a pagamento, ed il ricorso al condono tributario, da noi suggerito e proprio in questi giorni entrato nella fase attuativa. Non cogliere l’ennesimo indirizzo del Partito dell’UDC, provocherebbe un dazio eccessivo e penalizzante per la Città di Rossano, specie per le generazioni future. Pertanto, nessuno può sottrarsi – conclude il capogruppo FEDERICO – al dovere di individuare alternative, magari, per molti aspetti dolorosi, ma sicuramente necessarie e, in una prospettiva di lungo periodo, meno afflittive e capaci di non uccidere sogni e speranze di un popolo intero. – (Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying).