Proseguono con grandissimo successo di pubblico le tappe ioniche della XII edizione del Peperoncino Jazz Festival, rassegna musicale itinerante iniziata lo scorso 30 giugno e in programma fino al 18 settembre prossimo, che nell’arco di tre mesi di programmazione coinvolgerà nel suo circuito turistico e culturale ben 26 località calabresi, facendo tappa nel territorio di tutte e cinque le province e dei tre parchi nazionali della nostra regione.

Anche quest’anno, grazie alla profonda sinergia tra l’amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Antoniotti e importanti aziende del territorio – prime fra tutte La Pietra S.r.l., Acqupark Odissea 2000 e Gelateria Capani – la città di Rossano ospiterà STASERA SERA (martedì 6 agosto) alle ore 22.30 una delle tappe fondamentali del festival di quest’anno, che sarà come sempre ad ingresso libero e avrà come protagonista un artista unanimemente considerato uno degli ambasciatori del jazz italiano nel mondo: il trombettista PAOLO FRESU. La banda del paese e i maggiori premi internazionali; la campagna sarda e i dischi; la scoperta del jazz e una carriera costellata di grandi successi e di importanti collaborazioni; l’amore per le piccole cose e Parigi. Tutto questo è Paolo Fresu, che dopo la partecipazione al PJF 2009 a capo del suo Devil Quartet e quella in solo dell’anno seguente, questa volta si esibirà nell’incantevole Chiostro di Palazzo San Bernardino (sito nel centro storico di Rossano) in duo con BEBO FERRA, autentico asso dell’Italian Style e chitarrista tra i più richiesti nell’ambito nazionale (vanta collaborazioni con Paul Mc Candless, Billy Cobham, Enrico Rava, Franco D’Andrea, Pietro Tonolo, Gianni Coscia ecc.), proponendo un progetto caratterizzato da un grandissimo interplay e da un suono molto accattivante, filtrato attraverso l’elettronica usata dal leader, che, giocando sui dialoghi, in maniera decisamente moderna e sorprendente uscirà dal più classico cliché della figurazione del duo. “Anche quest’anno, come accade ormai dal lontano 2007, abbiamo voluto fortemente che il PJF facesse tappa nella nostra città – afferma l’avvocato Enzo La Pietra, titolare dell’omonima azienda che, dal 2007, è Main Sponsor dell’evento – il festival, che negli anni ha portato a Rossano vere e proprie star del jazz internazionale come John Scofield, Joshua Redman, Enrico Rava, Stefano Di Battista, Maria Joao, Mark Turner, Joey Calderazzo, Alvin Queen e tanti altri, è ormai diventato un appuntamento imprescindibile dell’estate rossanese e, in quanto tale, atteso da tutti. Continuiamo – prosegue La Pietra – insieme con altre prestigiose aziende della città, a sostenerlo, auspicandoci di regalare ai nostri concittadini tanti altri interessanti momenti musicali e occasioni di crescita culturale”. Dopo la tappa di Rossano, che, come nella migliore tradizione del festival calabrese confermatosi anche quest’anno come “Miglior Festival Jazz d’Italia” all’esito del prestigioso Jazzit Award (referendum – readers pool – indetto dalla rivista specializzata Jazzit), vedrà la presenza dei Sommelier professionisti dell’A.I.S. Calabria che guideranno il pubblico nella degustazione dei migliori vini calabresi e che ospiterà uno stand informativo del Centro Canoa & Rafting Lao Pollino di Laino Borgo, il giorno seguente (7 agosto) il festival diretto da Sergio Gimigliano vivrà un’altra delle giornate più importanti di questa sua ricchissima edizione con il concerto di Scott Henderson in programma al Teatro dei Ruderi di Cirella, mentre l’8 agosto a Shiavonea è in programma la prima delle due tappe coriglianesi all’insegna del Corigliano Jazz & Soul che avrà come protagonisti i Wishlist.
INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO:
ASSOCIAZIONE CULTURALE PICANTO Mobile: 340/5966160
E-mail: info@peperoncinojazzfestival.com
Web: www.peperoncinojazzfestival.com
PREVENDITA BIGLIETTI: www.inprimafila.net