Avviata collaborazione tra “ALI LIBERE” e “WHITE QUEEN PRODUCTION” per la promozione del mediometraggio “tarantiniano”.
“Rebels”: è questo il titolo del medio metraggio prodotto dalla “White Queen Production” proiettato per la prima volta, in anteprima, nella Città di Rossano.

Il prodotto cinematografico, della durata di 25 minuti circa, ha scelto come cornice della sua Prima Nazionale la Sala Rossa di Palazzo S.Bernardino, vista la collaborazione avviata con l’Associazione Socio-Culturale rossanese “ALI LIBERE”, presieduta da Anna Patrizia Uva.
Il medio, girato a Modena, diretto dal regista emergente calabrese Luca FORTINO, a noi noto grazie al successo del Lungometraggio “TIENIMI STRETTO”, vede come protagonisti attori già noti al grande schermo quali Tony Sperandeo (noto per aver recitato ne “La scorta”, “Palermo-Milano solo andata”, “La piovra”, “Don Matteo”, “Distretto di Polizia” e tanti altri importanti film), Alfredo Libassi, Marcello Arnone, Jimmy e Jonathan Conte, e con la partecipazione di Franco Trentalance, Francesco Trifilio, Paola Lavini, Veronica Rega, Massimo Barresi, Angelo Torresino, Giuseppe Gagliostro, Gianluca Palisi, Marin Claudia, Elena Ivanova, Salvatore Pate, e del rossanese Vincenzo Sapia.
Un lavoro che racconta una storia di mafia con la giusta dose di drammaticità, ironia, e che si conclude con un colpo di scena che stupisce lo spettatore.
La proiezione di “REBELS” rappresenta una collaborazione tra la casa cinematografica, in questo caso “White Queen Production” e “Ali Libere” e tra due città distanti chilometri, Modena e Rossano; anche nel mondo del cinema e del mondo socio-culturale, come in ogni altro settore, importante è la collaborazione: “L’individualismo non porta da nessuna parte – dichiara la presidentessa Anna Patrizia UVA – se vogliamo far crescere la nostra Città, e più in generale, la nostra Regione, dobbiamo collaborare, unire le nostre energie, le nostre risorse e soprattutto valorizzare i nostri talenti”.
Il film è stato proiettato, quindi, per la prima volta nella Città bizantina lo scorso 9 agosto 2013. A fare gli onori di casa l’Associazione Socio-Culturale “Ali Libere” con il suo presidente Anna Patrizia Uva che ha donato all’attore/produttore Jimmy Conte una targa di benvenuto per ringraziarlo di aver scelto Rossano coma luogo di proiezione pubblica e un in bocca al lupo per la sua nuova e luminosa carriera cinematografica.
Anche al bravo attore cosentino Marcello Arnone è stata consegnata una targa di benvenuto a Rossano, questa volta da parte della mascotte dell’Associazione Denise Sapia.
Presente in sala una folta rappresentanza di soci di “ALI LIBERE”, nonché il presidente della Pro Loco cittadina il dott. Federico Smurra che ha consegnato agli attori dei libri sulla storia di Rossano.
Non è diretto dal noto regista italo-americano Quentin Jerome Tarantino, ma la qualità del lavoro non ha proprio nulla da invidiare alla concorrenza.
Massicce dosi di violenza, ritmo serrato e un sano pizzico di ironia.
Nel film ritroviamo le diverse tecniche utilizzate da Tarantino nei propri films:
“corpse view”: stile di inquadratura che riprende la scena dalla prospettiva del corpo a terra; “trunk shot”: inquadratura dall’interno del bagagliaio dell’auto; “piano sequenza”: scena dove un personaggio viene seguito dalla telecamera per un periodo abbastanza lungo privo di stacchi; l’immancabile scena ambientata in un bagno (tipica di Tarantino).
                                               Il Direttivo di Ali Libere

{fcomments}{jcomments off}