Il controllo effettuato ieri alle ore 19,24 dal dottor Ermanno Marino con l’ausilio del responsabile medico della Croce rossa, dottor Romano Cassetti, «ha messo in evidenza parametri cardiovascolari senza seguiti di scompenso. Tuttavia sia l’ingegnere Stasi che l’avvocato Mitidieri presentano lieve aumento della frequenza cardiaca e diminuzione a livello medio-basso dei valori glicemici.

Per tali motivi, congiuntamente – dichiarano i due medici – riteniamo opportuno che l’avvocato Mitidieri e l’ingegnere Stasi sospendano lo sciopero della fame che si protrae ormai da tre giorni». Nonostante l’invito dei medici, entrambi i dimostranti non intendono demordere e proseguono lo sciopero della fame in atto.

Articoli correlati