A nome e per conto del sig. GRAZIANO LUIGI , che con me sottoscrive la presente, da valere quale formale atto di diffida e messa in mora ad ogni effetto di legge, Vi significo quanto appresso.

   In data 08/09/13, sui quotidiani in indirizzo, pagine di Rossano e costa jonica, e nelle pagine online di rossanocalabro.it e nuovacosenza.com, è stato pubblicato un comunicato stampa riportante la notizia di un arresto effettuato dal Commissariato di PS Rossano in danno di Graziano Luigi, per detenzione di armi da fuoco, con allegata fotografia del (presunto) arrestato. Nello specifico, la Gazzetta del Sud, pag. 36 ha titolato “Luigi Graziano è stato arrestato dopo una perquisizione. Nascondeva nella dispensa di casa un fucile, coltelli e un lanciagranate”, il Quotidiano della Calabria, pag. 31 “L’uomo già noto alle forze dell’ordine è finito agli arresti domiciliari. Il fatto e accaduto a Rossano. Fucili e coltelli in casa, preso. I poliziotti scoprono nella cucina di un pregiudicato un miniarsenale”, Calabria Ora, pag. 21 “Arsenale in casa, un arresto Operazione del commissariato di p.s. nel centro storico cittadino”, rossanocalabro.it “aveva fuochi illegali ed armi, arrestato dalla polizia”, nuocacosenza.com “aveva armi e botti un arresto della PS a Rossano”. Tutti i citati quotidiani e le pagine online, nel riportare la notizia, hanno allegato e riprodotto una fotografia raffigurante Graziano Luigi, qui sottoscrittore, assolutamente estraneo ai narrati fatti di cronaca giudiziaria, arrecando allo stesso notevole e comprensibile danno: dalla prima mattina dell’08/09/13, infatti, diverse sono state le telefonate che hanno raggiunto l’utenza telefonica del Graziano e le visite di amici e parenti, allarmati dalla notizia. Ad oggi, notevole è il danno ancora arrecato al Graziano, atteso che molti pensano essere stato lui l’autore dell’illecito.
  Ciò detto, riservando sin d’ora apposita azione risarcitoria, Vi invito e diffido a voler procedere ad immediata rettifica e/o rimozione della fotografia dai siti online, dando comunicazione del macroscopico errore commesso e della estraneità del Graziano Luigi raffigurato nella foto pubblicata dai fatti narrati.
  Distinti ossequi
                                                                   AVV. DANIELA BOCCUTI

nota dell’admin:
avevamo già provveduto alla rimozione della foto  giorno 9 settembre.