Terra e Popolo: la riforma della giustizia è un treno… scassato, costoso e fermo alla stazione di partenza

Una delle argomentazioni più ad effetto sostenuta dal Ministro Cancellieri e dai funzionari del Ministero per difendere la soppressione di una trentina di tribunali, compresa la demenziale chiusura di Rossano, è stata: “la riforma è un treno in corsa impossibile da fermare”. Quanto sta accadendo in questi giorni dimostra la realtà che da tempo i tanti comitati d’Italia in difesa dei tribunali soppressi denunciano con forza: questa riforma è una porcata senza capo né coda.
LEGGI TUTTO