Ieri 3 novembre 2013 si è tenuto a Rossano il Congresso del PD  con all’ordine dei lavori l’elezione del segretario e del coordinamento del  PD di Rossano, la votazione del segretario provinciale e dei delegati per l’assemblea provinciale. I lavori sono stati presieduti dall’Ing. Rubinetto Antonio e dal componente della commissione provinciale Marco Oliverio.

Gli iscritti hanno eletto come segretario l’Ing. Francesco Madeo candidato con la lista “INSIEME E’ PIU’ FACILE”  ed un coordinamento cittadino di 14 componenti
Per l’assemblea provinciale sono andati a Luigi Guglielmelli n° 77 ed a Franco Laratta 20 voti mentre all’assemblea provinciale sono stati nominati 12 delegati.

Le linee programmatiche della lista “INSIEME E’ PIU’ FACILE” delineano la Politica e l’organizzazione che il PD si è data con questo congresso.

Con questo congresso a Rossano si apre una fase nuova che mette fine alle logiche tutte interne al partito, alle piccole gelosie che, di fatto, hanno portato all’immobilismo più totale dell’attività politica.

Il Partito Democratico oggi parte con questo gruppo dirigente che nell’opera di ricostruzione del partito farà la propria parte, con senso di responsabilità, con chiarezza  con senso di appartenenza, senza trasformismi, ma resta  aperto a giovani e donne, ad intellettuali e professionisti, a  tutti coloro che voglio mettersi   attivamente in gioco e che sono disponibili a dare parte del loro tempo e delle loro competenze al servizio del Partito e della città.

 Nove i punti delle linene programmatiche che si aprono con questo pensiero ““Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.” . Si parte con le linee politiche che mirano a trasmette l’identità ed i valori del PD e delineano gli impegni e l’attività politica delineata per aree tematiche e gruppi di idee e progetto. Segue l’organizzazione del Partito: si pianificano le riunioni di direttivo, i rapporti con i consiglieri comunali, riunioni nelle varie parte della città, i rapporti con la vicina Corigliano, sportelli per i cittadini, il problema del finanziamento, la comunicazione con gli iscritti e la città, la formazione dei dirigenti, il rapporto con gli eletti nelle varie istituzioni,
Infine l’impegno ad essere parte attiva in questo territorio  così mortificato, in nome di una falsa revisione della spesa, al fine di invertire la tendenza in atto che vede questo territorio sempre più privato dei suoi servizi anche quelli più essenziali.

                      

                                               il coordinamento PD  Rossano