Basilio, appartenente a famiglia aristocratica originaria di Bisanzio, nasce intorno al 980 a Rossano, allora la capitale del dominio bizantino in Italia, importante zona ascetica e centro umanistico-scientifico della Calabria.  Formatosi culturalmente e religiosamente nella sua città natale e nei Cenobi viciniori, sceglie, nel 994, di emigrare presso il Monastero di S. Michele di Vallelucio presso Montecassino, attratto dalla figura carismatica del suo più illustre concittadino ed emigrante SAN NILO e si fa monaco e sacerdote italo-greco-niliano cambiando il nome in BARTOLOMEO.

   Segue il suo Maestro nei 10 anni successivi, nei Monasteri di Serperi a Gaeta, di S. Agata a Tuscolo, di Roma; ne raccoglie l’eredità spirituale e ne diventa il principale discepolo e continuatore, perfezionando la sua formazione. 
LEGGI TUTTO