Antoniotti: promuove patrimonio identitario. Domani ore 11 a San Bernardino presentazione.

DICHIARAZIONE DEL SINDACO – GIUSEPPE ANTONIOTTI   
Esprimo apprezzamento per la qualità e l’originalità del progetto culturale e di rivitalizzazione e promozione del centro storico messo in campo dall’associazione europea Otto Torri sullo Jonio, insieme ai numerosi partner sociali, privati e istituzionali, tra i quali anche la nostra Amministrazione Comunale, che rendono questo nuovo esperimento ancora più forte e lodevole.

A Stanislao SMURRA, presidente di questo importante sodalizio che opera da oltre 15 anni nel nostro territorio stimolando a riscoprirne l’identità più esclusiva, vanno i complimenti per aver condiviso, ancora una volta, una di quelle iniziative, il “Museo in Bacheca” (che sarà ufficializzato domani, LUNEDÌ 11, ore 11, a Palazzo San Bernardino), destinate ad aggiungere valore agli sforzi ed all’investimento complessivo che, da più parti, Esecutivo e Diocesi in primis, stiamo portando avanti per considerare e fare di Rossano una Città d’Arte capace di attrarre e di emozionare un numero sempre maggiore di ospiti ed in tutti i periodi dell’anno.

A tal proposito registro con particolare soddisfazione il dato di afflusso di visitatori, provenienti da altre province calabresi, che hanno pernottato nelle strutture ricettive della Città alta proprio per prendere parte, nella serata di ieri sabato 9, ai diversi momenti cultuali proposti, insieme a Slow Food Calabria, in questa che è la tradizionale settimana dedicata al vino ed all’enogastronomia. Del resto, la capacità di attrarre e far pernottare visitatori da altri territori è una delle unità di misura più importanti del successo di iniziative e proposte turistiche e culturali.

Aver pensato ed allestito, per le vie del centro storico, grazie alla SOGET Spa un itinerario artistico e culturale con l’affissione su manifesti di oltre trenta dipinti dedicati al tema del vino e del cibo, un vero e proprio museo all’aperto e per tutti, ha significato saper e voler valorizzare ancora una volta ciò che Rossano ha di più distintivo: il suo immenso patrimonio storico, architettonico e identitario.

Continuiamo a pensare che sia, questa, la strada giusta da percorrere collaborando insieme, associazioni, istituzioni e mondo imprenditoriale, per rendere sempre più diffusa e apprezzata l’immagine di Rossano all’esterno potenziandone la sua capacità di attrazione e accoglienza. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).