Speranza e Pagano presentano la sfida.

E’ un incontro che promette spettacolo quello che andrà in scena a Rossano tra Odissea 2000 e Aesernia. Una gara aperta a qualsiasi risultato poiché entrambe, per poter raggiungere i propri obiettivi (i calabresi per mettere fieno in cascina per la permanenza in A2 e i molisani per inserirsi nella lotta play off) andranno a caccia dei tre punti. Per presentare la sfida del PalaEventi, e non solo, abbiamo posto otto domande a due amici che sabato saranno rivali per un giorno: Gaetano Pagano, noto procuratore e consulente esterno dell’Aesernia, e Cataldo Speranza, vice presidente e direttore sportivo dell’Odissea 2000 Rossano.

 
Cosa pensi di Cataldo Speranza/Gaetano Pagano.
Pagano: Cataldo è un vero amico, a prescindere dalla collaborazione nel Futsal che è nata e continuerà a crescere negli anni. Ammiro le persone come lui, puntigliose e pignole con idee chiare e realistiche.
Speranza: Gaetano è un amico e un professionista esemplare. Un rapporto nato dalla reciproca passione per questo sport e sviluppatosi negli anni grazie a un confronto quotidiano sulle questioni inerenti al futsal nazionale.

Descrivete il Futsal in tre parole.
Pagano: Tre parole, impresa ardua per una disciplina cosi esaltante. Direi che il Futsal è puro, spettacolare, travolgente.
Speranza: Passione, lavoro e rispetto dei valori sportivi.

La squadra del girone che più vi ha più impressionato fino a questo momento.
Pagano: Mi aspettavo tanto dal Corigliano di mister Ceppi e i risultati ne sono la conferma, ma se devo scegliere una squadra dico il Salinis di mister Lodispoto, una realtà concreta di questo Sport.
Speranza: Sicuramente la Pasta Pirro Corigliano.

Il giocatore che vi ha maggiormente colpito.
Pagano: Qui è dura rispondere, ne ho piazzati troppi in questo girone. Escludendo i ragazzi dell’Aesernia e dell’ Odissea 2000 sono felice per Andrè Siviero del Corigliano che sta facendo una stagione in linea con le mie attese.
Speranza: Citarne uno è molto riduttivo, se proprio devo, scelgo Maina della Rapidoo Latina.

Vi ritenete soddisfatti del vostro lavoro se…
Pagano: Se con i dirigenti, presidenti, allenatori e giocatori con cui ho la possibilità di relazionarmi nascono delle amicizie vere, sincere. Lo sport unisce!
Speranza: Se la mia squadra raggiunge gli obiettivi prefissati, in questo caso specifico la permanenza in seria A2

Un giudizio sul cammino delle vostre squadre.
Pagano: Direi davvero molto buono. Sono squadre in lotta per un ambito posto per le Final Eight e questo dice tutto sul percorso fino a ora intrapreso dalle due matricole della serie A2.
Speranza: Essendo due neopromosse ritengo che il cammino delle due formazioni sia più che soddisfacente.

Il calcettista-rivelazione della squadra rivale.
Pagano: Il punto di forza dell’Odissea è un gruppo molto unito, merito del gran lavoro della società e dei mister Nelson e Labonia. Se devo scegliere un calcettista, per mille motivi dico Eric Silva. L’amico Cataldo capirà.
Speranza: Melise un calcettista davvero completo. Faccio un’eccezione e ne indico un’altro che non ha certo bisogno di presentazioni: l’imperatore Sartori.

Un pronostico sulla partita.
Pagano: E’ difficile fare un pronostico, è una sfida aperta a qualsiasi risultato. Di sicuro non mancheranno lo spettacolo e il divertimento. Poi, vinca il migliore!
Speranza: Match aperto a ogni risultato. Per ovvi motivi, spero che l’Odissea 2000 Rossano riesca a centrare i tre punti, importantissimi per il prosieguo del nostro campionato.

L’appuntamento per gli sportivi è per sabato, alle ore 16,00, al PalaEventi di Rossano.
 
     
                                                                                        Pierluigi Noce
                                                                                      Addetto Stampa