Tradizioni. Ecco il presepe della famiglia Caruso.
ROSSANO – A “lavannara” che lava ara jumara, u “forgiar” che batte il ferro, il panettiere che sforna pane e tarallini; c’è anche la cantina; anzi ce ne sono due; c’è il falegname, il pastorello con le pecorelle e dalle fontanine esce l’acqua per davvero;

il sentiero è lastricato di ciottoli e messa a riscaldare sul “triporo” c’è la “ciarra”. È ricchissimo di particolari il presepe artistico realizzato dal rossanese Carmelo CARUSO. Si trova al civico 145 di Via Vittorio Emanuele, nel quartiere Ciglio della Torre ed è assolutamente da non perdere.
LEGGI TUTTO