Il Giudice Sportivo della Divisione Calcio a 5, ha respinto il reclamo dell’Acireale contro l’Odissea 2000 Rossano omologando il risultato conseguito dalle due squadre al termine della partita: 5 a 5. La società siciliana aveva presentato ricorso per una presunta violazione delle limitazioni all’impiego dei calciatori contemplate dalle disposizioni di cui al C.U. n.35 del 19.09.2013.

Il dispositivo del dott. Renato Giuffrida ha rigettato le improbabili tesi dell’Acireale, addebitando al club siciliano anche la tassa per il reclamo.

Il sodalizio bizantino non ha mai avuto timore di perdere la gara a tavolino perché consapevole di conoscere minuziosamente i regolamenti e attenersi ad essi. Il rammarico, invece, è nei confronti dell’Acireale che, venendo meno agli usuali rapporti di correttezza tra società, non ha informato in via ufficiosa che avrebbe presentato reclamo.

CLICCA PER GUARDARE IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA DIVISIONE CALCIO A 5
http://www.divisionecalcioa5.it/Files/comunicati/2013-12/7226.pdf
     
                                                                                        Pierluigi Noce
                                                                                      Addetto Stampa