Venerdi scorso, nei locali della ditta Giovanni Malavolta, si sono riuniti i produttori delle clementine per affrontare l’evento delle piogge che ha prodotto un danno che ha raggiunto in alcuni agrumeti oltre il 50%. Presente anche il dr. Spezzano che ha illustrato la sua interrogazione, quale consigliere comunale, al sindaco di Corigliano. Rappresentava anche il fratello, commerciante di agrumi. Con un po’ di ritardo, preannunziato mediante fax , il sindaco Gianni Papasso è intervenuto all’incontro dei produttori.

Il primo cittadino di Cassano ha affermato di essere intervenuto presso l’assessore Trematerra dopo alcune segnalazioni dei danni da parte dei suoi cittadini L’assessore Trematerra suggeriva al sindaco Papasso di rivolgersi alla Provincia per quantificare i danni mediante sopralluogo.
Papasso ancora riferiva di aver telefonato al presidente On. Mario Oliverio sollecitandolo a prendere decisioni nel merito. Dopo aver terminato la discussione, il primo cittadino cassanese,ha ritenuto opportuno telefonare all’assessore provinciale invitandolo a mandare tecnici per quantificare i danni nei vari agrumeti della Sibaritide, in particolar modo, Cassano, Corigliano, Rossano ed altri ancora.
Su suggerimento di Benvenuto il sindaco di Cassano, molto disponibile, oggi telefonerà ai due sindaci colpiti maggiormente dalle piogge, Corigliano e Rossano, per adottare una strategia comune.
Detti sindaci, sebbene avvisati, non hanno partecipato all’incontro nemmeno mandando un loro rappresentante. Purtroppo il danno enorme per la perdita delle clementine si avvertirà, come diceva il commerciante Taranto, in febbraio allorquando anche chi ha venduto il prodotto, e non si è reso conto oggi del danno subito, incasserebbe una somma decurtata.
Ma accanto al danno dei proprietari vi è da registrare il mancato lavoro per la raccolta non solo, ma come si è detto nell’incontro, molti lavori di potatura, concimazione, ecc. saranno ridotti con conseguenza imprevedibile della famiglie per il mancato intervento nei lavori primaverili.
E’ stato distribuito un modulo che i produttori dovranno riempire e inviarlo al Comune, Provincia e regione Calabria, oppure consegnarlo alla Ditta Malavolta, libreria Aurora di Benvenuto, al sig. Giuseppe Tramonti per poi consegnali ai comuni .
Gli organizzatori si riuniranno nel mese di Gennaio restando in attesa di una evoluzione del problema da parte dei sindaci che potrebbero fare causa comune.
A lavori ultimati si è presentato il presidente della Cia, sig. Mazzei
Corigliano 21 dicembre
Antonio Benvenuto