“La battaglia continua, ricorreremo alla Corte Europea”
Dichiarazione On. Giuseppe Caputo
La pronunzia della Corte Costituzionale di inammissibilità dei quesiti referendari proposti da ben nove regioni italiane sulla riorganizzazione della geografia giudiziaria pone una serie di interrogativi attorno ai quali non possiamo esimerci dall’esprimere valutazioni di ordine politico.

La I Commissione Affari Istituzionali, da me presieduta, aveva approvato la proposta di legge referendaria abrogativa, poi licenziata all’unanimità dal Consiglio regionale della Calabria (uniformandosi alla Regione Abruzzo, capofila) allo scopo di affidare ai cittadini il compito di decidere se una Legge dello Stato fosse meritevole di approvazione o meno.
LEGGI TUTTO