La Cisl Zonale di Rossano, esprime massima soddisfazione, a nome di tutti gli iscritti, dopo la nomina conferita al rossanese Accroglianò Giuseppe come Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Siamo orgogliosi che un rossanese, già presidente dell’Associazione Culturale C3 Internazional-Centro Culturale Calabrese, venga ascritto tra le tante persone rossanesi che se pur in forme e settori differenti, fanno parlare positivamente della città di Rossano, che vanta una importante storia e considerevole cultura.

Il passato di questo territorio è ricco di personaggi di grande interesse e storie importanti, partire dal passato per tutelare e rilanciare il futuro di questo territorio.
Dopo questa importante nomina al Cav. Accroglianò, è d’obbligo menzionare tanti rossanesi celebri di oggi come: il Rettore della Università di Tor Vergata Prof. Novelli Giuseppe, la cantante Verdiana Zangaro, il ballerino Francesco De Simone, la piccola nascente attrice Sapia Denise, la Lady Chef della liquirizia, Danila Forciniti, Mons. Santo Marcianò per anni alla guida dell’episcopato rossanese, Ordinario Militare d’Italia, Salvatore De Sanctis campione del mondo di bodybuilding, poi ancora i calabresi dei comuni limitrofi come il noto campione del mondo, Rino Gattuso di Schiavonea-Corigliano, la giovane stella del calcio italiano, Domenico Berardi di Bocchigliero, Forciniti Rosalba di Longobucco, grande talento del judo e medaglia di bronzo olimpico, il cantautore e attore italiano Peppe Voltarelli di Mirto-Crosia.
Ragazzi, ragazze, uomini e donne della nostra terra che rappresentano e sintetizzano il volto migliore di una regione come la Calabria, sicuramente con primati negativi ma fatta di persone e di tanti giovani che credono in un futuro diverso. Calabresi che portano a livello nazionale e internazionale non solo il nome del proprio territorio ma il valore storico e culturale di una regione che non può essere dimenticata.
La Cisl Zonale con sede a Rossano, propone di organizzare e avviare una iniziativa locale con il coinvolgimento di Luigi Sbarra, primo dirigente calabrese a ricoprire la carica di Segretario Confederale Nazionale e dei tanti artisti, importanti campioni e personaggi dell’Area Urbana Rossano-Corigliano e dei comuni limitrofi, per rilanciare insieme un pezzo di territorio, iniziando dal parco archeologico di Sibari che resta la perla della Calabria, una bellezza dell’Italia intera, la storia di tutti noi.

Rossano, lì 24.01.13

Ufficio stampa Cisl Rossano

Articoli correlati