Dal Gac Bormas l’appello di Scarcello all’assessore Trematerra.
 Il nuovo Bando regionale per lo smaltimento extrafrontaliero e via mare dei rifiuti calabresi pone una pesante ipoteca sulle enormi potenzialità di sviluppo del comparto ittico ionico cosentino e, in particolare, della marineria di Corigliano, la più grande del Mediterraneo.

Chi ha redatto e avallato politicamente il capitolato, inserendo la “clausola Bucita” e con essa la possibilità di utilizzare il porto di Schiavonea come punto di attracco delle navi-monnezza, si assume la responsabilità morale di vedere, da qui a qualche mese, il settore pesca messo in ginocchio.
LEGGI TUTTO