Apprendiamo dalla stampa che il Consigliere  Regionale Giuseppe Caputo che fin qui poco si è interessato della vicenda del tribunale di Rossano,  privilegiando la propria personale posizione rispetto ad un più opportuno discorso unitario, annuncia di avere scritto al ministro Orlando.  Riteniamo che questa iniziativa sia una sorta di fuga in avanti di natura propagandistica,

non utile ad affrontare seriamente il problema, anzi potrebbe pericolosamente creare l’effetto opposto, considerato che l’On. Caputo  non pare abbia avuto alcun precedente rapporto con Andrea Orlando, già Responsabile del Settore Giustizia del PD, già Ministro dell’Ambiente ed ora Ministro della Giustizia. Viceversa il Consigliere Caputo avrebbe potuto, già da tempo, chiedere e pretendere dal suo Partito di risolvere la vicenda tribunale, posto che l’On. Alfano qui a Corigliano si era impegnato espressamente a salvare il Tribunale di Rossano alla presenza dello stesso Consigliere Regionale, dell’On. Dima e del Sindaco di Rossano. In tale momento, viceversa, ed in questo ci muoveremo come PD, occorre il coordinamento con tutte le Rappresentante Istituzionali dell’Avvocatura ed il composito Comitato per la Difesa del Tribunale che hanno sempre dimostrato di essere aperti ai contributi di tutti: partiti, organizzazioni sindacali e di categoria, politici e società civile per raggiungere l’obbiettivo comune di far riaprire il Tribunale di Rossano. Con l’occasione chiediamo al Consigliere Caputo di insistere presso la Sua parte politica, al pari all’On. Dima ed al Sindaco di Rossano, in particolare di sollecitare l’On. Alfano di mantenere la promessa fatta nell’ultima campagna elettorale, nonché di affrontare e risolvere i problemi della Sanità, dell’Ambiente e del reperimento di risorse per l’Area Urbana Rossano Corigliano e la Sibaritide sempre trascurata da una Giunta Regionale, tutta protesa verso Reggio Calabria ed il reggino.

PD Rossano