Il Trio d’Archi “Telesio” entusiasma la storica Fabbrica di Liquirizia Amarelli
 La IX edizione della kermesse musicale de “La Città della Musica” annovera un altro successo. Ennesimo tutto esaurito. Funziona l’esperimento di condurre la musica nei tradizionali luoghi di produzione. Fior d’applausi nella storica ed affascinante Fabbrica di Liquirizia Amarelli,

location ricca di storia, cultura, creatività e sana produzione di qualità, concessa dalla Famiglia Amarelli per l’evento musicale del 01 Marzo 2014 a cui giunge il sentito ringraziamento da tutta l’organizzazione, per l’esibizione del Trio d’Archi “Telesio”, composto da Eugenio PRETE (violino), Giuseppe PISCIOTTA (viola), Fausto CASTIGLIONE (violoncello), musicisti di caratura internazionale che hanno intrattenuto il qualificato pubblico, accorso da tutta la regione, sulle note dei maestri della musica classica L. V. Beethoven, F. Schubert,  Zoltan Kodaly.
A tal proposito il presidente della Pro Loco bizantina, Federico SMURRA, partner dell’iniziativa, e sottolinea: –“La novità lanciata dall’estro creativo del Direttore artistico della rassegna e del Centro Studi Musicali “G. Verdi” Giuseppe CAMPANA,  rappresenta una best practice culturale da prendere in seria considerazione per valorizzare i luoghi titolati alla produzione, specie se di qualità della Calabria. Produzione e consumo nella società post moderna avranno confini sempre più labili. Le produzioni culturali di qualità, incastonate nei vari contesti di paesaggio, rappresenteranno la spinta focale all’esperienza turistica”.
La rassegna musicale organizzata dal Centro Studi Musicali “G. Verdi” gode del patrocinio dell’Assessorato al Turismo e Spettacolo della Provincia di Cosenza, ed è stata realizzata in collaborazione con la Pro Loco Rossano “La Bizantina”, il periodico “La Voce”, Gulliver Librerie Granata Group di Davide Granata, media partner Tele A57.
Prossimo appuntamento con la “Città della Musica”, sabato 08 Marzo con il concerto “Ballata” di Olga Guzzo al pianoforte, presso la sala concerti del Centro Studi Musicali “G.Verdi”.