Con riferimento all’articolo apparso sul blog Rossano in data odierna 12 aprile in cui si grida allo scandalo per una presunta situazione debitoria per partite lasciate in eredità dalla Amministrazione Filareto, si può subito smentire l’annuncio evidentemente di natura propagandistica ed elettoralistica, poiché dalla stessa delibera Giunta Comunale n° 241 del 18/09/2009 risulta che il Comune di Rossano ebbe a contrarre contratto di servizio con la Sibaritide S.P.A. già in data 17/10/2001 ossia Giunta di centro destra a guida Longo, per cui si tratta di una obbligazione contratta da quella stessa amministrazione e nella stessa delibera si da atto che la debitoria afferisce fino alla data del 31/12/2008.

Nella stessa delibera poi, diversamente da quanto sostenuto nel comunicato dell’attuale Amministrazione comunale, si da atto del rilascio sia del parere di regolarità tecnica da parte del responsabile del servizio che del parere di regolarità contabile del Dirigente del settore economico finanziario dott. Sifonetti, che attesta la copertura finanziaria mediante somme conservate a residuo per un totale di euro 381.155,53. Ora occorrerebbe qualificare l’autore del predetto comunicato come o in mala fede o ignorante nella gestione finanziaria pubblica, posto che attestare la esistenza di somme conservate a residuo significa dare la necessaria copertura finanziaria dell’operazione. Ritorneremo più dettagliatamente sulla vicenda, intanto ricordiamo alla attuale Amministrazione Comunale che già nel 2012 per mancata adozione di determinazione amministrativa, le casse comunali sono state esposte alle spese di commissario ad acta per la realizzazione di ciò che era stato omesso.
Centro sinistra Rossano