Il 24 aprile, come di consueto, si rinnovano nella città di Rossano i tradizionali “Fuochi di San Marco.” Un evento che, ogni anno, richiama tanta gente nel centro storico bizantino per ricordare il terremoto del lontano 1836 che, tra il 24 e il 25 aprile, distrusse gran parte del borgo antico.

Una data nefasta per i cittadini rossanesi che, in quella triste circostanza, furono costretti ad abbandonare le proprie abitazioni riversandosi in strada e trascorrendo la notte all’agghiaccio accendendo numerosi fuochi  per riscaldarsi.Oggi, invece, questa data si vive in modo diverso, sia per non dimenticare e sia per dare un senso alle tradizioni secolari, con canti, balli, lunghe tavolate, con prodotti tipici locali, dove su di esse si trovano succulenti pietanze, preparate per l’occasione dalle massaie del luogo, legate da sempre all’antica arte culinaria rossanese. Prodotti tipici che, in particolare, sono offerti a quanti fanno tappa nell’importante centro storico bizantino per ammirare, da vicino, i numerosi falò accessi nei diversi quartieri della città antica. 38 i quartieri coinvolti. Si inizia alle ore 17, all’interno di Palazzo San Bernardino, con il convegno dal titolo: “Rischi territoriali e prevenzione” a cura del geologo Tonino Caracciolo. Dalle ore 20, poi, si darà vita alla notte dei fuochi di San Marco. Alle ore 20:30, invece, partirà dalla centralissima Piazza Steri il tour per i diversi quartieri a cura del Club Trekking Rossano di Lorenzo Cara. Nel corso della serata si esibiranno numerosi artisti locali e gruppi musicali quali: Tatakbum Street Band e Milonga Illegal. Acrobati, mangiafuoco e artisti circensi, accoglieranno i visitatori, in Piazza Toscano Mandatoriccio, con un vero e proprio spettacolo circense a cura dell’Associazione Euromediterraneo. Per l’occasione, poi, saranno allestisti una serie di stand, per le vie del centro storico, con l’esposizione e la degustazione di prodotti tipici locali. E’ previsto, tra l’altro, il servizio navetta gratuito dallo Scalo cittadino per il centro storico, dalle ore 20 in poi, con partenza da Torre Pisani e Via Nestore Mazzei (A/R). La 178^ edizione del “Fuochi di San Marco” è stata organizzata dall’Amministrazione comunale di Rossano e dall’assessorato al turismo, in collaborazione con GG Eventi e Aros Maros, grazie anche al patrocinio della Regione Calabria.
ANTONIO LE FOSSE