Prosegue il tour elettorale di FITTO. E venerdì arriva GASPARRI.
Rossano – Il Vice Presidente del Senato Maurizio Gasparri  sarà a Rossano il prossimo Venerdì 16 Maggio. Il leader di Forza Italia, unitamente all’uscente candidato alle elezioni europee Sergio Silvestris, incontrerà elettori e cittadini nel corso di una manifestazione pubblica in programma alle ore 19,30 in piazza Bernardino Le Fosse, allo scalo.

Lo ha annunciato il Consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Caputo durante l’iniziativa tenutasi lunedì sera al cinema teatro San Marco in occasione della tappa elettorale di Raffaele Fitto, capolista di Forza Italia nella Circoscrizione meridionale alle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Fitto ha incontrato iscritti e simpatizzanti del partito, unitamente alla classe dirigente dell’area urbana, nell’ambito di una manifestazione incentrata sull’importanza delle elezioni europee e sulle vertenze territoriali che devono trovare nuovo slancio. Un’Europa meno distante e più attenta alle istanze dell’Italia e del Meridione in particolare. No all’Europa dei provvedimenti rigidi calati dall’alto e a senso unico, capace di guardare solo in direzione della Germania. La “pattuglia” di Forza Italia dovrà avere un ruolo diverso e innescare quella inversione di rotta che garantisca politiche comuni e mirate, con occhio attento verso tutti gli Stati membri.  Questi i punti salienti emersi dall’incontro, introdotto da Terry Madeo, dirigente di Forza Italia, che ha presentato gli ospiti sottolineando il particolare momento storico che sta attraversando la Nazione e questo territorio in particolare. Oggi più che mai è palese l’esigenza di una inversione di rotta, bisogna “ridare dignità alla politica e alle istituzioni – queste le parole di Antoniotti – mettere da parte gli sciacalli e chi ha screditato la politica rovinando la Nazione”. In tale contesto assume una importanza strategica la rappresentanza in Parlamento europeo: “Raffaele Fitto è il nostro candidato ideale – ha concluso il sindaco – lo sosterremo con convinzione, a un patto: che prometta attenzione per questo territorio e per gli uomini di questo territorio”.
Il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Caputo ha posto l’accento, in particolare, sull’esigenza di avere, d’ora in poi, un’Europa meno rigida e meno distante da quelle che sono le istanze dei suoi Stati membri. “Gli eletti di Forza Italia dovranno avere un ruolo diverso. Finora abbiamo assistito all’Europa dei regolamenti calati dall’alto ma, attraverso i nostri rappresentanti auspichiamo di arrivare ad una Europa Stato con politiche comuni e più attenta alle esigenze dei vari territori”. Per quel che riguarda le problematiche che attanagliano le comunità locali, l’esponente di Forza Italia ha annunciato un confronto ancora più serrato con i cittadini e, tornando all’imminente appuntamento elettorale del prossimo 25 maggio, ha ricordato le battaglie di Fitto per il partito, sottolineando i valori della coerenza e della linearità nell’ottica di una politica “a servizio delle nostre comunità”, a differenza di chi, invece, “ha tradito gli ideali e la storia del partito”.
A sostenere la candidatura di Raffaele Fitto al Parlamento Europeo, insieme all’On. Pino Galati e all’On. Giacomo Mancini, al San Marco era presente anche il coordinatore regionale di Forza Italia, Jole Santelli, che ha sottolineato la necessità di un’Europa “delle libertà, dei diritti, degli interessi dei cittadini italiani”.
Il candidato Raffaele Fitto ha promesso una presenza più frequente su questo territorio dopo le elezioni. “La Calabria – ha detto – è piena di difficoltà ma, allo stesso tempo, ricca di potenzialità che necessitano di essere messe in luce. Oggi ci troviamo a vivere una consultazione un po’ particolare e diversa rispetto alle altre. Questa campagna elettorale rischia di apparire come la guerra tra l’antipolitica e il nuovo che si affaccia alla politica. Ecco allora che dobbiamo avere la forza e l’umiltà di saper ripartire e parlare con la gente dei reali problemi. Il mio slogan – queste le parole del candidato al Parlamento Europeo – è: oltre l’Europa. Dobbiamo spingere verso le grandi riforme strutturali (mercato del lavoro) e verso i tagli alla spesa per dare respiro ai cittadini. Questo – ha concluso Fitto – non è un Sud che si lamenta e che chiede assistenzialismo. Ho percorso una regione che ha voglia di ripartire e rimboccarsi le maniche. Si respira una grande voglia di riscatto”.