“Interventi per la tutela e la riqualificazione del patrimonio rurale”. E’ questo uno dei più recenti interventi programmati dal Gal (gruppo di azione locale) “Sila Greca-Basso Jonio cosentino” che prevede l’erogazione di contributi. I centri interessati, in tutto 14, rientrano nelle competenze territoriali del Gal e più precisamente: Bocchigliero, Calopezzati, Caloveto, Campana, Cariati, Cropalati, Crosia, Longobucco, Mandatoriccio, Paludi, Pietrapaola, Rossano, Scala Coeli e Terravecchia.

Più in particolare il bando del Gal punta alla realizzazione di interventi che possano avere come fine quello di aumentare l’attrattività delle aree rurali. Riqualificare “casini”, ville rurali, torri, strutture comuni per i coloni, antichi mulini e antichi frantoi contribuisce, secondo il Gal, ad accrescere il valore delle aree rurali soprattutto in termini di turismo culturale. L’ente fa presente inoltre che gli interventi che possono essere ammessi al finanziamento una volta recuperati dovranno avere una utilizzazione pubblica quali musei, biblioteche, archeologia rurale. Ci si augura che a questo bando del Gal possano aderire in molti, anche perché il patrimonio rurale dei paesi interessati è ricco di strutture di un certo pregio storico-artistico.

      Giacinto De Pasquale