La manifestazione “No trivellazioni Day” di Forza Italia ha riscosso ampio successo di pubblico e di partecipanti. Una domenica dedicata alla protesta pacifica contro le trivellazioni nel Golfo di Sibari, organizzata dall’Esercito di Silvio di Rossano e da Francesco De Rosis del circolo nautico “Vivere il mare”. Dal porto di Cariati e dal porto di Sibari sono partite alcune barche in una simbolica processione marittima contro la  trivellazione nel mare Jonio.

«Una manifestazione – affermano dal comitato promotore – che vuole sensibilizzare le autorità locali, regionali e nazionali a non permettere l’installazione di una piattaforma petrolifera nel nostro mare Jonio che attualmente risulta essere uno dei più puliti e belli d’Italia». Per gli organizzatori della manifestazione «il territorio jonico vive, oltre che del terziario, di un turismo che punta sul mare, che potrebbe essere compromesso dall’estrazione del petrolio nelle acque antistante la costa». «Una situazione – puntualizzano dall’Esercito di Silvio – che poterebbe invece contribuire ad allontanare i turisti da questo territorio; in virtù di un effetto psicologico nei sui turisti, e non tanto per quanto la piattaforma petrolifera possa sprigionare o potrebbe comportare un inquinamento del mare Jonio». Un invito a tutti i sindaci, ai politici, ai presidenti dei Club Forza Silvio e a tutti i cittadini a partecipare anche con le proprie barche. Intanto, diverse associazioni e alcuni comuni che si affacciano sullo Jonio cosentino hanno deliberato al comitato “Mediterraneo No Triv”.