Tornano a farsi sentire gli abitanti della zona che interessa una frana provocata dalle piogge torrenziali dello scorso inverno e che reclamo interventi urgenti da parte delle autorità preposte prima che la ormai prossima stagione autunnale possa aggravare la situazione per ciò che concerne il dissesto idrogeologico della zona. 

Ci riferiamo in modo particolare alla frana di una certa importanza che dall’inverno scorso è presente sul costone della collina che si affaccia in direzione della chiesa di San Bartolomeo, proprio dove finisce l’abitato del centro storico e inizia la zona collinare, per altro abitata anche di inverno. A legare le due realtà abitative la statale 177, con i suoi tornanti che si snodano in alto. E la frana è proprio sul costone che sorregge uno dei tornanti. Il fenomeno franoso, oltre ad essere visibile dal basso non passa inosservato agli automobilisti, in quanto il manto stradale, proprio in corrispondenza dello smottamento risulta scosceso, con un vero e proprio gradino che si è venuto a formare. Ma in tutti questi mesi gli unici interventi che si sono visti sono stati quelli della delimitazione della zona in cui la terra finisce nella fosse. Ecco perché i cittadini adesso sollecitano rapidi interventi in vista proprio dell’arrivo delle piogge autunnali ed invernali che potrebbero aggravare la già pericolosa situazione attuale.

Giacinto De Pasquale