La priorità è garantire maggiore sicurezza ai pedoni
Contrade, continua la verifica delle aree extraurbane, che, insieme al Centro Storico, rappresentano un punto fermo dell’azione amministrativa.

Il Sindaco Antoniotti accoglie le istanze dei residenti di contrada Amica, preoccupati per la pericolosità del tratto di strada che attraversa il centro urbano, e sulla quale la maggior parte delle auto sfreccia, non rispettando i limiti di velocità imposti, e tantomeno l’impianto semaforico. Proseguono gli incontri periodici con i cittadini, che favoriscono il confronto proficuo, unica via per affrontare e risolvere i problemi: dalla viabilità, alla sicurezza, ai lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Ieri pomeriggio, (mercoledì 24 settembre 2014) il Primo Cittadino ha ricevuto una delegazione dei numerosi residenti della contrada, firmatari di una richiesta di rimozione dell’impianto semaforico e realizzazione di barriere di rallentamento della velocità. Al proficuo e sinergico incontro, erano presenti anche il dirigente del settore Lavori Pubblici, Ing. Vincenzo Di Salvo, il geometra comunale Antonio Sisca, ed i vicecomandanti della Polizia Municipale, Giuseppe Calabrò e Pietro Pirillo.

Condivido pienamente – dichiara Antoniotti – le preoccupazioni espresse dai concittadini di contrada Amica. Ho constatato personalmente il mancato rispetto e la violazione delle norme stradali da parte degli automobilisti che transitano su quel lungo rettilineo. L’alta velocità e il mancato rispetto dei segnali, anche in presenza dell’impianto semaforico, impone un intervento urgente che stiamo già da tempo valutando. Ovviamente escludiamo di ricorrere all’installazione di autovelox o apparecchiature similari, che hanno procedure burocratiche lunghissime, che coinvolgono anche altre Istituzioni, e che, quindi, non consentirebbero di intervenire nell’immediato. Dobbiamo garantire massima sicurezza ai pedoni, perseguendo tutte soluzioni possibili, atte ad evitare il verificarsi di altri incidenti e tragedie sulla strada. Così come siamo intervenuti in contrada Petra e contrada Momena, vogliamo valutare la possibilità di installare dei passaggi pedonali, potenziando la segnaletica orizzontale e verticale. Sin dall’insediamento, con le pochissime risorse a disposizione e nonostante i mancati trasferimenti da parte dello Stato, abbiamo avviato una serie di interventi per cercare di riportare decoro e garantire la sicurezza a tutte le aree periferiche, che rimangono una nostra priorità.

Nei prossimi giorni i tecnici comunali e gli operai della manutenzione provvederanno ad effettuare i dovuti sopralluoghi per potersi nuovamente confrontare con l’Esecutivo e definire gli interventi da effettuare nel più breve tempo possibile.