Il clima instauratosi in questa nostra odierna società, indubbiamente, non è certo dei migliori giacché una vigorosa demagogia strisciante avanza senza sosta. Tale atmosfera è sinonimo di un reale malcontento diffuso tra la gente poiché provocato, nel corso dei decenni, da una certa classe politica intenta a curare interessi particolareggiati a discapito di quelli generali.

In questo marasma economico – sociale la questione morale in politica è diventata una mera scienza al servizio di laidi esecutori di sentenze promanate da stolidi arbitri faziosi.
Assistiamo, perciò, a contingenze da ribrezzo, a politiche di quartiere e a soggetti che si ergono a tuttologi i quali, con disfattismo becero, puntano il dito contro talune fazioni partitiche azionando sterili soliloqui.
Il cittadino, perciò, in questa confusoria realtà ha il diritto di essere tutelato, rassicurato e non di certo penalizzato da comportamentistiche antidemocratiche con il ripugnante intento di gettare fumo negli occhi sollevando inutili polveroni mediatici.
Noi, piuttosto, concepiamo la politica come una missione tesa ad ascoltare e a cogliere, come un grande orecchio umano, le istanze della gente.
In questi sei anni di militanza attiva e fattiva, in molte occasioni, abbiamo stigmatizzato, con intento costruttivo e non distruttivo, alcune contingenze e tematiche di caratura locale, nazionale e internazionale.
A tali critiche, ovviamente, seguivano delle proposte costruttive atte a cercare la risoluzione mediana a problematiche di impellente necessità sociale.
Ebbene, oggigiorno, tutti abbiamo contezza delle problematiche che attanagliano il nostro territorio poiché visibili e pulsanti. Crediamo, inoltre, che ogni fazione politica intellettualmente onesta, di destra, centro e sinistra, ha l’onere di rappresentare i propri errori e chiedere scusa al popolo.
Occorre diffidare, perciò, dai falsi profeti, dai Generali senza Patria, dai Salvatori della Patria e da fustigazioni che derivano da sterili fruste demagogiche poiché il consenso si miete con la fattività costruttiva degli intenti teso, sicuramente, a far crescere un territorio evitando di effondere un malessere fondato sul nulla.
Forza Italia Giovani Rossano, in conclusione, auspica che le attuali e future classi dirigenti possano ridisegnare gli assetti della politica al fine di ridare quel lustro e quello smalto di un tempo. L’obiettivo primario, certamente, è quello di fortificare le colonne portanti della politica sociale in modo che essa si interfacci direttamente col popolo espungendo, una volta per tutte, quel concetto tanto diffuso nelle masse della così designata “politica di Palazzo”.

                                                                                      
                                                                                       Forza Italia Giovani Rossano
                                                                                             – Dott. Antonio Stasi –